martedì 15 settembre 2015

FILI DI CHITARRA CON PESTO DELICATO AL BASILICO E SEPPIOLINE.





Un connubio perfetto di sapori in questo primo piatto. Se mi seguite piu' o meno regolarmente, sapete quanta passione io abbia per la pasta e come sempre cerco di proporvi nuovi condimenti. Un occhio di riguardo lo metto sempre nell' impiatto, mi piace che la ricetta creata sia bella da vedersi, oltre che da mangiarsi.

Se c' e' una cosa su cui sono scrupolosa, e' la scelta dell' olio extravergine di oliva, perche' la scelta di un buon olio e' fondamentale per esaltare qualsiasi nostra ricetta.
Oggi compagno in cucina e' Redoro, azienda veneta con oltre cento anni di esperienza nel settore, che si occupa della produzione di olio extravergine di oliva DOP e prodotti tipici veneti. Redoro produce prodotti di eccellenza, grazie alla posizione degli olivi, dislocati tra le zone del Garda, della Valpolicella e della Valpantena e al clima favorevole. Nella mia ricetta ho usato l' olio extravergine di oliva EXTRA, che sa esaltare al massimo i nostri piatti, complemento perfetto per insalate o verdure.
Io ho pensato ad un piatto semplice, gustoso e dal profumo intenso.

FILI DI CHITARRA CON PESTO DELICATO AL BASILICO E SEPPIOLINE.
Ingredienti per 2 persone:
200 g fili di chitarra
300 g di seppioline
1 mazzetto di basilico
1 spicchio di aglio
30 g di pinoli
sale q.b.
olio extravergine di oliva EXTRA Redoro
Preparazione: lavare le foglioline di basilico e asciugarle bene. Metterle in un mixer con una presa di sale, 4 cucchiai di olio e meta' pinoli. Tritare e se necessario allungare con altro olio. Sciacquare le seppioline, pulirle bene e tagliarle a listarelle sottili, mentre i tentacoli in quattro parti ciascuno. Scaldare in una padella un cucchiaio di olio, unire l' aglio tagliato a meta' e le seppioline. Cuocere a fiamma vivace per qualche minuto. Regolare di sale e spegnere. Nel frattempo cuocere in acqua bollente salata i fili di chitarra, scolarli e aggiungerli al condimento di seppioline lasciando saltare un paio di minuti a fuoco vivace, affinche' i sapori leghino bene tra loro. Spegnere e condire con il pesto. Impiattare e cospargere con i pinoli rimasti. Un ciuffetto di basilico ed il piatto e' pronto. Consiglio anche un filo di olio a crudo.





E questo e' il risultato finale, un piatto bello, bello e dal sapore delicato. Provare per credere. Se volete acquistare i prodotti Redoro, vi invito a cliccare qua. Seguiteli anche sulla loro pagina facebook.

10 commenti:

  1. Anche io la penso come te, un olio buono e di qualità è fondamentale per realizzare un buon piatto! I tuoi sono sempre meravigliosi ed invitanti!

    RispondiElimina
  2. Cara la mia Sabi mi hai tolto dall'imbarazzo di chiederti "ma cosa fai stasera per cena?" e con un olio evo che conosco e apprezzo è un doppio regalo

    RispondiElimina
  3. Wow, sei una cuoca bravissima! I fili di chitarra li conosco bene perchè li mangio spesso in Abruzzo, non conosco i prodotti Redoro, ma sono curiosa di vedere cosa hanno.

    RispondiElimina
  4. I tuoi piatti sempre più belli e buoni....sempre con prodotti eccellenti, come l'olio EVO Redoro :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao ti ho scoperta grazie alla pagina facebook Fai crescere il tuo Blog. Complimenti !!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Sabina, bentrovata! :) Quanta bontà in questo piatto, mi ingolosisce molto! Non ho mai assaggiato il fili di chitarra quindi sono ancora più curiosa. Complimenti per la tua preparazione.

    RispondiElimina
  7. Mamma mia deve essere davvero buonissimo!!! :D

    RispondiElimina
  8. Che bontààààààà! Così ingrasso solo leggendo ma non importa perchè è un piacere leggerti

    RispondiElimina