lunedì 6 febbraio 2017

FARINATA DI CECI TANTì, LA MIA VERSIONE





La farinata è un piatto povero della tradizione ligure, ma molto diffusa anche in Piemonte, in Toscana ed anche in Sardegna. Se vogliamo descriverla, potremmo dire che è simile ad una focaccia o a una torta molto bassa, dal vivace colore dorato, si prepara con pochi semplici ingredienti ( farina di ceci, olio, acqua, sale e pepe ) e necessita solo di qualche ora di riposo. Le sue origini sono molto antiche e come tutti i piatti più famosi, non si può dire con assoluta certezza quale sia la sua reale provenienza. 

Si può invece dire che è un piatto molto apprezzato negli street food e in tanti locali alla moda, è molto energetico anche se meno calorico del pane. Il valore nutritivo deriva principalmente dalle proprietà degli ingredienti principali, la farina di ceci e l' olio extravergine di oliva. Anche se si tratta di un cibo povero della nostra tradizione e che si prepara con pochi ingredienti, il suo successo non è mai dato per scontato, dal momento che è consigliata la cottura in teglie di rame e in forno a legna. 

Quando nella mia cucina è arrivata una confezione di Tantì, reperibile nella grande distribuzione, ammetto di essere stata un pochino scettica. Preferisco sempre preparare da me i piatti, ma siccome in passato ho avuto pessima esperienza nella preparazione della farinata ( che tra l' altro amo molto, me ne sono innamorata in una mia vecchia vacanza in Liguria ) mi sono detta " perchè non tentare "? 

Tantì è un preparato per farinata che richiede solo sei passaggi e l' aggiunta di olio extravergine di oliva e acqua. E' un preparato senza glutine e senza lattosio, quindi perfetto per chi soffre di simili intolleranze. E' un piatto molto nutriente ( ne escono tre porzioni molto abbondanti ) che può essere gustato semplice, oppure arricchito con altri ingredienti. Non richiede la cottura in forno a legna. All' interno della confezione troviamo due buste: una con il preparato ed una con gli aromi. Bisogna versare il tutto in una brocca, aggiungere tre cucchiai di olio extravergine di oliva e 600 ml di acqua. Mescolare delicatamente con una frusta e sciogliere bene gli eventuali grumi. Accendere il forno alla massima temperatura, concentrando il calore sulla parte superiore con la funzione grill. Quando la temperatura del forno è al massimo infornare la teglia unta di olio sul ripiano più alto per qualche decina di secondo. Rimestare il composto, estrarre la teglia appena dalla bocca del forno e versare il contenuto della brocca. Chiudere il forno e cuocere al massimo della temperatura per 10 minuti e per i successivi 5 minuti, tenere aperto leggermente lo sportello del forno.

Io ho deciso di arricchirla con cubetti di pancetta e pomodorini Pachino tagliati a fettine e lasciati precedentemente scolare. Li ho aggiunti semplicemente alla teglia unta di olio, prima di mettere il contenuto liquido con la farinata.





Il risultato è stato soddisfacente, la farinata Tantì mi è piaciuta molto nel suo gusto. Finalmente d' ora in avanti saprò a chi affidarmi per ottenere una bella farinata in poco tempo. Grazie Tantì.
Buon appetito,
Sabina

3 commenti:

  1. Sembra davvero squisita!
    Buona serata!

    Nuovo post sul mio blog!
    Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. fame fame fame e a quest'ora non è normale ^_^ sei un portento!

    RispondiElimina
  3. Dev'essere buonissimaaaaa. Ottima recensione anche

    RispondiElimina