venerdì 29 aprile 2016

CROSTONI DI PANE CON HAMBURGER ALLA PIZZAIOLA





Questa ricetta nasce dalla voglia di provare le Alici Rizzoli in salsa piccante, trovate nella Degustabox di aprile. Un' antica ricetta segreta tramandata di generazione in generazione in casa Rizzoli e che la rende deliziosa ai massimi livelli, per chi ama il piccante ovviamente.

E cosi sono nati questi crostoni di pane dal sapore deciso. Gli ingredienti sono pochi, per cui seguitemi nella ricetta davvero semplice e veloce da preparare.

CROSTONI DI PANE CON HAMBURGER ALLA PIZZAIOLA
Ingredienti per 4 persone:
4 fette di pane bianco
4 hamburger di tacchino
1 mozzarella
5/6 cucchiai di salsa di pomodoro
1 vaschetta di Alici Rizzoli in salsa piccante
1 spicchio di aglio
sale e pepe q.b.
origano
Preparazione: per prima cosa mettere a tostare le fette di pane e sfregarle con lo spicchio di aglio tagliato a meta'. Tagliare la mozzarella a fettine. In una padella antiaderente, rosolare gli hamburger per un paio di minuti. Girarli e mettere su ogni hamburger un cucchiaio abbondante di salsa di pomodoro, quindi salare e pepare. Distribuire sopra il pomodoro le fettine di mozzarella, disporre un filetto di alici, cospargere di origano e cuocere alcuni minuti. Spegnere e adagiare ogni hamburger su un crostone di pane.




Buon appetito!!! Grazie alla Degustabox posso provare sempre un sacco di prodotti nuovi. Per chi fosse interessato a riceverla al prezzo speciale di 5,99€ anziche' 15,99€ bastera' inserire in fase di ordine il codice
BLFEB16.

mercoledì 27 aprile 2016

SOUFEEL, A MANAROLA CON STILE





Non c' e' niente di meglio per una donna, che sentirsi bene nei propri panni. Alta, bassa, magra o curvy come me, basta scegliere l' abbigliamento che piu' ci valorizza, per sentirci subito piu' belle. Se poi ci accostiamo i giusti accessori, che sono quelli che fanno la differenza, allora il gioco e' fatto.

Ho un passato e un diploma da stilista di moda, scelgo sempre in base al mio gusto personale e non alle tendenze del momento, per il mio weekend alle Cinque Terre, mi sono lasciata accompagnare dal mio nuovo gioiello Soufeel.




Avevo gia' acquistato lo scorso anno un bracciale Soufeel, ma non ho saputo resistere alla tentazione dei nuovi charms 2016... tante belle novita' tutte da scoprire, dedicate all' amore, alla famiglia, charms con numeri, iniziali, segni zodiacali, mesi, qualsiasi charms voi cerchiate, sono certa lo troverete in catalogo. I gioielli Soufeel sono in argento 925, spesso impreziositi da smalti e swarovski. La qualita' e' alta, lo stile e la ricercatezza unici. Divertitevi a comporre il vostro bracciale, io ho scelto degli charms che mi rappresentano appieno, che sottolineano i miei affetti. Se vi siete persi il mio precedente articolo dove vi presento il bracciale e gli charms scelti, cliccate QUA.









Penso che gli scatti parlino da se'... Un bracciale che ben si integra a qualsiasi outfit, un bracciale che e' impossibile non amare. Soufeel e' sinonimo di affidabilita', se non siete soddisfatti del vostro gioiello, Soufeel si impegna a cambiarvelo e avete tempo 365 giorni per il reso, si, avete proprio letto bene!!!

In questi scatti indosso: camicia no brand, jeans Promod, scarpe con zeppa Pittarosso, borsa Emilio Masi, occhiali da sole Rayban, orologio MilleLire, bracciale Soufeel. Gli scatti sono stati tutti realizzati nella splendida cornice di Manarola, alle Cinque Terre.

martedì 26 aprile 2016

REALTEA, DEPURARSI CON LA NATURA





Ogni tanto bisogna sapersi coccolare... Non c' e' niente di meglio di un po' di tempo per se' stesse, un buon libro da leggere, l' atmosfera data dalla luce calda e tremolante delle candele profumate ed un buon infuso da sorseggiare tra una riga e l' altra.

Io sono una vera appassionata di tisane, infusi e tè, ho un apposito contenitore dove conservo con cura tutte le mie preziose bustine. E' molto importante sapersi depurare... io soffro di ritenzione idrica e quindi infusi e tisane possono aiutarmi a perdere i liquidi in eccesso, oltre al benefico effetto che una tazza di tisana ha sul nostro spirito, rilassandoci e riportandoci a livelli di vita piu' armoniosi.

Quest' oggi voglio parlarvi di Realtea e Realcafe', che offrono dei prodotti davvero interessanti per il nostro benessere psico/fisico. Ho ricevuto una selezione di infusi della linea Detox, per il nostro benessere quotidiano e l' infuso di Caffe' Verde Biologico. Forse non tutti sanno che il caffe' verde e' ricco di antiossidanti, quindi perfetto per contrastare i radicali liberi. Abbinato ad un' alimentazione corretta e a un po' di sano movimento, aiuta a mantenere il giusto peso corporeo, limitando l' assorbimento dei grassi. E' inoltre un ottimo alleato per combattere la stanchezza fisica e mentale, ha le stesse proprieta' stimolanti del normale caffe', anche se e' molto piu' digeribile. Viene preparato come un normale tè.

La linea Detox di Realtea invece, e' realizzata con i migliori ingredienti offerti da madre natura: erbe, spezie e fiori, tè verde, semi e radici che miscelate tra loro hanno creato le tre miscele offerte da Realtea, senza aromi che le rendono quindi perfette per eliminare le tossine dal nostro corpo. Andiamo a conoscerle nei dettagli.




DETOX N.1, perfetta per depurare la pelle, ha funzione depurativa e svolge un' azione purificante per la pelle. Dal gusto rinfrescante, grazie alle piante di menta e finocchio, e' ottima sia calda che fredda. Contiene tè verde, menta, finocchio, tarassaco, ortica e aloe vera.

DETOX N.2, per depurare il corpo, a base di semi di anice, finocchio, frutti di cardamomo, coriandolo e radice di liquirizia. Il suo gusto e' naturalmente profumato e gradevole, grazie ai dolci semi di finocchio e anice.

DETOX N.3, per depurare la mente, un mix irresistibile dato dato dalla radice di liquirizia e delle fave di cocco, che associato a cicoria, frutti di cardamomo e cannella, regalano relax e benessere. Una miscela calda ed avvolgente che aiutera' ad allontanare lo stress accumulato durante la giornata. Dal gusto naturalmente dolce, piecevole e profumato di cannella.

Una vera scoperta i prodotti Realtea e Realcafe', validi alleati contro lo stress quotidiano. L' uso costante dei loro prodotti, regalano benessere e leggerezza. Io li bevo sia caldi, che freddi, non aggiungo nessun dolcificante, preferisco berli al naturale. Sono perfetti per una coccola serale, ma non solo, si rivelano adatti a qualsiasi momento della giornata dove vogliamo regalarci un momento tutto nostro di puro piacere e relax.

mercoledì 20 aprile 2016

IDEA PIC-NIC: CESTINI DI SFOGLIA CON INSALATA DI RISO





Iniziano le belle giornate di sole caldo e la voglia di stare all' aria aperta e' tanta... Perche' allora non organizzare un bel pic-nic in compagnia di amici? E qual' e' quel piatto immancabile in ogni pic-nic e buffet in piedi che si rispetti? Esatto, proprio lei, l' insalata di riso. Fresca e colorata, si presta ad un sacco di versioni, dalla piu' light alla piu' ricca, nessun limite alla fantasia.

Ovviamente non voglio insegnarvi a preparare l' insalata di riso, perche' credo che anche il bambino piu' piccolo sia in grado di farne una versione gustosa, bensi voglio farvi vedere un nuovo modo carino, carino, per presentarla, che stupira' i vostri amici. Invece dei soliti piattini o ciotoline, perche' non  presentarla dentro dei cestini deliziosi di sfoglia, per la serie... si mangia tutto, anche il contenitore!?

CESTINI DI SFOGLIA CON INSALATA DI RISO
Ingredienti per 4 cestini:
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
3 pugni abbondanti di riso Carnaroli Ecorì Lands of Goodness
2 pugni di piselli surgelati
8 pomodorini ciliegino
100 g tonno ben sgocciolato o naturale
1 cucchiaio di capperi
foglioline di timo limone per decorare
olio extravergine di oliva
Preparazione: srotolare la pasta sfoglia, ricavare 8 rettangoli di uguale misura. Alla meta' dei rettangoli ritagliare l' interno della sfoglia lasciando una cornice attorno di un centimetro abbondante.




Sovrapporre i rettangoli bucati, al rettangolo intero e pressare bene i bordi con le dita. Bucherellare con i rebbi della forchetta la pasta sfoglia sulla base. Infornare in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 15 minuti o fino a doratura. Tenere conto che in cottura la sfoglia interna al cestino tendera' a gonfiarsi, bastera' bucherellarla una volta tolta dal forno. Nel frattempo che i cestini sono in forno, mettere a cuocere il riso in acqua bollente salata, dove tufferete anche i piselli. A cottura del riso, scolare e passare sotto un getto di acqua fredda. Mettere il riso con i piselli in una ciotola, irrorare con un filo di olio amalgamando bene, aggiungere i pomodorini tagliati a meta' o a spicchi, i capperi dissalati sotto acqua corrente e asciugati, il tonno ben sgocciolato. Fare raffreddare. Quando l' insalata di riso sara' fredda, riempire i vostri cestini di sfoglia e decorare con delle foglioline di timo limone.




Cosa ve ne pare? Penso che l' effetto scenico sia notevole. Io ho scelto un' insalata di riso davvero semplice nei gusti, voi potete dare libero sfogo alla vostra fantasia per riempire i vostri cestini di sfoglia. Grazie a
Lands of Goodness, sponsor dei miei piatti a base di riso.

lunedì 18 aprile 2016

NIDI DI STRANGOZZI ALLA MEDITERRANEA





Partner della mia cucina di oggi e' Antico Pastificio Umbro, situato ai piedi del Monte Subasio, tra Assisi, Perugia e Spoleto, un territorio, quello umbro, ricco per le tante eccellenze enogastronomiche.

L' Antico Pastificio Umbro, raccoglie la tradizione dei pastai umbri, offrendo solo prodotti di qualita', realizzati con grani selezionati 100% italiani, trafilati al bronzo, con telai in legno, nidi di pasta composti rigorosamente a mano, essicazione lenta a basse temperature, che garantiscono una pasta ruvida che trattiene il condimento. Non solo pasta secca artigianale all' uovo o di semola di grano duro, ma anche paste aromatizzate, risotti, spezie, cous cous e condimenti vari. Io oggi ho provato la qualita' dei loro Strangozzi, in una ricetta davvero semplice, con pochi ingredienti, ma ricca di gusto.

NIDI DI STRANGOZZI ALLA MEDITERRANEA
Ingredienti per 4 nidi di pasta:
3 nidi di Strangozzi Antico Pastificio Umbro
6 pomodorini ciliegino
1 cucchiaio di capperi
2 uova
1 cucchiaio abbondante di grana
3 cucchiai di latte
1 spicchio di aglio
1 ciuffetto di prezzemolo
sale e pepe q.b.
origano fresco
olio extravergine di oliva
Preparazione: tagliare i pomodorini a spicchi. Tritare l' aglio e il prezzemolo. Lavare i capperi sotto acqua fredda e asciugarli. Nel frattempo mettere a bollire abbondante acqua. In una terrina sbattere le uova con il latte, il grana e l' aglio ed il prezzemolo tritati. Salare e pepare. Quando l' acqua bolle, salarla e tuffare gli strangozzi. Scolare molto al dente. Ungere quattro stampi da muffin con dell' olio, sia il fondo che le pareti. Aggiungere alla pasta i pomodorini e i capperi, amalgamando bene. Mettere in ogni stampo una forchettata abbondante di strangozzi, cospargere con il composto di uova, una spolverata ancora di grana e via in forno caldo a 180 gradi per circa 20 minuti, finche' il composto di uova si sara' ben rappreso. Sfornare, lasciare intiepidire e sfilare i nostri nidi di pasta, decorando con delle foglioline di origano.




Un pranzo davvero informale, perfetto anche per un picnic all' aria aperta, od un buffet in piedi, vista la praticita': i nostri nidi si possono mangiare facilmente con le mani e anche freddi sono ottimi. Per maggiori info sui prodotti dell' Antico Pastificio Umbro, cliccate QUA.

venerdì 15 aprile 2016

RISOTTO ALLO ZAFFERANO, MANTECATO CON NDUJA





Oggi volevo un risotto dal gusto deciso, colorato e siccome a casa mia il piccante si mangia sempre volentieri, ho trovato una variante carina per il classico risotto allo zafferano... Per questa ricetta ho usato il riso Carnaroli Ecorì, che potete acquistare qua su Lands of Goodness. Dalla descrizione leggiamo: il riso Carnaroli è una delle varietà italiane “superfini” più apprezzate dalla grande cucina per le sue pregiate caratteristiche qualitative. Ha chicchi grossi e affusolati; l’alto contenuto di amilosio lo rende particolarmente consistente e di ottima tenuta alla cottura. Il Carnaroli rimane al dente nel cuore, ma rilasciando l’amido in superficie facilita la mantecatura e consente di amalgamare ed esaltare i sapori di qualsiasi preparazione. E’ l’ideale per i risotti che devono apparire ben sgranati ma anche per le insalate e tutte le ricette d’autore.
Per questa ricetta si procede come un normale risotto allo zafferano e si termina con una speciale mantecatura alla nduja... un risotto da leccarsi i baffi. Vi presento la mia versione.

RISOTTO ALLO ZAFFERANO, MANTECATO CON NDUJA
Ingredienti per 2 persone:
200 g riso Carnaroli Ecorì Lands of Goodness
20 g burro vegetale
1 scalogno
brodo vegetale
mezzo bicchiere di prosecco
1 bustina di zafferano
20 g nduja
grana padano q.b.
qualche fogliolina di menta
Preparazione: preparare il brodo vegetale in precedenza e tenere al caldo. In una padella antiaderente, soffriggere lo scalogno tritato fine con il burro. Unire il riso e tostarlo un paio di minuti, sfumare con il prosecco, quando sara' evaporato unire un mestolo di brodo caldo. Portare a cottura, allungando con del brodo man, mano che il precedente sara' assorbito. A pochi minuti dalla fine, aggiungere lo zafferano e mescolare bene. Una volta cotto il risotto, spegnere e mantecare con la nduja a pezzetti, amalgamando bene e spolverizzare con il grana grattugiato. Fare riposare il risotto un paio di minuti con il coperchio e procedere in seguito all' impiatto. Io ho deciso di utilizzare degli stampini a forma di cuore, ma potete usare dei comuni coppapasta. Decorare con foglioline di menta. Buon appetito!

giovedì 14 aprile 2016

FAGOTTINI DI SFOGLIA CON CARNE, SPECK E FUNGHI





Oggi una cena sfiziosa, dove non servono forchette e coltelli, ma solamente un tovagliolino per gustare appieno la bonta' di questi fagottini. Vi assicuro che sono buonissimi e si prestano ad un sacco di varianti. Innanzittutto massima liberta' sulla scelta della carne, io avevo in casa delle fettine di lonza ed ho utilizzato quelle, ma nulla vi vieta di usare delle fettine di vitello, pollo o tacchino. Inoltre al posto dello speck, potete usare anche del prosciutto crudo o della pancetta a fette. Insomma, massima espressione per creare i vostri fagottini di sfoglia. Passiamo alla ricetta.

FAGOTTINI DI SFOGLIA CON CARNE, SPECK E FUNGHI
Ingredienti per 8 fagottini:
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
4 fettine di lonza non troppo piccole
8 fette di speck
1 scalogno
30 g funghi porcini secchi
sale e pepe q.b.
noce moscata
burro vegetale
brandy q.b.
Preparazione: per prima cosa mettere in ammollo i funghi secchi in una ciotola con acqua tiepida, per almeno una mezzora. Strizzare bene i funghi, tritarli e tenerli da parte. Tritare anche lo scalogno. Insaporire le fettine di lonza con sale e pepe e cuocerle in una padella a fuoco moderato con una noce di burro. Sgocciolare le fettine e farle raffreddare.In una padella fare sciogliere una noce abbondante di burro e unire lo scalogno. Quando sara' imbiondito, unire i funghi, salare, pepare, una grattata di noce moscata, una spruzzata di brandy e lasciare cuocere alcuni minuti. Spegnere e tenere da parte. Scaldare il forno a 180 gradi. Srotolare la pasta sfoglia e ricavare otto quadrati. Su ogni quadrato mettere una fettina di speck, un cucchiaio di funghi e meta' fetta di lonza. Ripiegare la sfoglia a rettangolo, pressare bene i bordi e passarli con i rebbi di una forchetta. Disporre i rettangoli di sfoglia in una teglia ricoperta da carta forno e cuocere circa 15/20 minuti, dipende dal forno. Quando la sfoglia sara' dorata, i vostri fagottini saranno pronti.




Ho accompagnato i fagottini con la purezza dell' acqua Levico. Niente di meglio!

martedì 12 aprile 2016

MUFFIN FONDENTI CON FRUTTI DI BOSCO





Continua la mia collaborazione con Dolce Vita e oggi voglio parlare del cioccolato fondente 70% senza zucchero aggiunto. Il cioccolato e' quello prodotto dalla storica azienda Giraudi, che vanta oltre 100 anni di storia ed esperienza.

E' un cioccolato privo di zuccheri, quindi adatto alle persone che non vogliono rinunciare ad un piccolo peccato di gola, pur mantenendo sotto controllo le calorie e con basso indice glicemico, quindi ideale anche per le persone diabetiche.
Tutti sappiamo come il cioccolato abbia proprieta' terapeutiche sull' umore, ma il cioccolato ha tante altre qualita': e' antiossidante, protegge il cuore, e' ottimo per la circolazione ed inoltre e' provato che 42 gr di cioccolato fondente al giorno aiuta a perdere il 10% di peso. Passiamo ora alla ricettina semplice, ma golosa.

MUFFIN FONDENTI CON FRUTTI DI BOSCO.
Ingredienti:
220 g farina
2 cucchiai di lievito per dolci
200 ml latte
1 uovo
60 g burro
150 g frutti di bosco
100 g cioccolato fondente 70% Dolce Vita
sale
Preparazione: in una terrina versare la farina, lo zucchero, il pizzico di sale e il lievito. Amalgamare bene. Nel frattempo mettere a sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro. Quando saranno intiepiditi, unire il latte e l' uovo. Mescolare e aggiungere i frutti di bosco. Amalgamare. Versare ora il composto negli stampini da muffin imburrati ed infarinati e cuocere per circa 20 minuti a 180 gradi. Sfornare, lasciare raffreddare e cospargere di zucchero a velo.




Morbidissimi, dal sapore pieno in contrasto con quello dei frutti di bosco. I muffin si conservano bene per un paio di giorni chiusi in un contenitore ermetico.

sabato 9 aprile 2016

IDEA RICICLO CON LA MIA NUOVA STRISCIA LED ICLEVER





Per i miei acquisti sicuri su Amazon, mi affido sempre ad IClever, che offre un ricco catalogo di articoli per tutti i gusti. Articoli con un buon rapporto qualita'/prezzo, che non mi hanno mai delusa e che soprattutto si contraddistinguono per la qualita'.

Questa volta la mia attenzione e' stata catturata da una striscia Led arrotolabile, acquistabile QUA. Una striscia in sottilissimo filo di rame, lunga circa 12 metri, con 120 mini Led davvero brillanti, che regalano una bella luce color bianco caldo. Nella confezione troveremo appunto la nostra striscia Led, un piccolo telecomando, un alimentatore, una centralina bianca ed il manuale di istruzioni ( non in italiano, ma l' uso e' semplice ed intuitivo )




La striscia e' pieghevole, ultra flessibile, perfetta per essere plasmata a nostro piacere. Puo' rivelarsi utile per decorazioni di ogni genere, non solo per le classiche decorazioni natalizie, ma anche e soprattutto per creare angoli magici nella nostra casa. Date libero sfogo alla vostra fantasia, cosi come ho fatto io per un riciclo davvero creativo!!! Grazie al piccolo telecomando che sta in una mano, potremo decidere tra 10 livelli di luminosita' e optare per tre diversi effetti: luce lampeggiante, effetto strobo e dissolvenza. Nessuna paura per la bolletta della luce, questa striscia Led ha davvero un basso consumo energetico. E' un prodotto impermeabile che viene venduto per interni ed esterni, anche se io ho avuto modo di provarla solo in casa e non credo che andrei ad usarla in esterno. E' bellissima e sicura, garantisce fino a 14 ore di uso continuato senza nessun surriscaldamento.





Questa striscia Led potete usarla davvero come piu' vi piace: per decorare un vaso di fiori, o una pianta, per arredare un angolo anonimo della vostra casa, per le decorazioni natalizie, ma il bello sara' dare libero sfogo al proprio estro. Da persona creativa quale sono, ecco il mio modo personale per esaltare la bellezza della mia striscia Led IClever... una bottiglia vuota di un amaro cult et voila', ecco pronta una lampada di vera bellezza, dal fascino immenso. E' piaciuta davvero a tutti e gia' me la vogliono copiare... se lo farete anche voi, pero', affidatevi solo alla qualita' IClever. Like anche alla loro pagina facebook.

FETTUCCINE DI CAMPOFILONE BIO CON CREMA DI PATATE E BASILICO





Da buona amante della cucina mediterranea, non posso non amare la pasta. Da oggi il mio blog stringe collaborazione con il Pastificio Artigianale Leonardo Carassai, che dal lontano 1850, produce pasta seguendo la tradizionale ricetta che vuole 10 uova per ogni chilo di farina. Un pastificio specializzato nella pasta di Campofilone, che garantisce qualita' delle materie prima, esperienza, passione e ciclo di lavorazione naturale. Con questo piatto di pasta che vi presento, ho voluto impreziosire la crema di patate e basilico, ricetta presa fedelmente dal mio chef preferito Antonino Cannavacciuolo, con delle mazzancolle e dei pomodorini, per un piatto ancora piu' gustoso e colorato.

FETTUCCINE DI CAMPOFILONE BIO CON CREMA DI PATATE E BASILICO
Ingredienti per 2 persone:
160 g fettuccine bio di Campofilone Leonardo Carassai
1 scalogno
2 patate medie
300 g basilico fresco
1 litro di brodo vegetale
8 pomodorini ciliegia
10 mazzancolle
sale q.b.
olio extrabergine di oliva
1 spicchio di aglio
Preparazione: per prima cosa preparare la crema di patate e basilico. Rosolare lo scalogno tritato un padella con un filo di olio. Unire le patate pelate e tagliate a fettine sottili, bagnare con il brodo vegetale e portare a cottura. Nel frattempo scottata il basilico in acqua bollente, scolate ed immergete le foglie in acqua fredda, per mantenerne il colore vivo. Una volta cotte le patate, prelevarle ( conservando l' acqua di cottura dove andrete poi a cuocere le fettuccine ) e metterle nel mixer insieme al basilico. Mixare a brevi intervalli, se la crema dovesse risultare troppo densa, allungare con un cucchiaio di acqua di cottura. Mettere a bollire
l' acqua dove avete cotto le patate. Nel frattempo in una padella antiaderente mettere a rosolare lo spicchio di aglio schiacciato, quindi quando sara' dorato, eliminarlo e aggiungere i pomodorini tagliati a meta' e le mazzancolle. Cuocere alcuni minuti. Nel momento che l' acqua bolle tuffare le fettuccine e portare a cottura, seguendo le istruzioni sulla scatola. Scolare delicatamente e mettere in padella con il condimento di pomodorini e mazzancolle, aggiungendo la crema di patate e basilico e amalgamando bene.




Una piatto di pasta delicato e raffinato, farete un figurone con i vostri ospiti.

venerdì 8 aprile 2016

REVIEW BURRO CORPO " POLVERE DI PERLA " VOLGA COSMETICI





Siccome a Cattivi Pensieri, oltre che cucinare, piace anche tanto prendersi cura del proprio corpo e scoprire sempre nuovi prodotti, eccomi tornata con una nuova recensione cosmetica e a farvi scoprire un prodotto a dire poco favoloso. Sottolineo che si tratta di un mio acquisto personale e non di una collaborazione.

Oggi voglio parlarvi di un interessante prodotto firmato Volga Cosmetici, brand di cui vi ho gia' parlato in un mio precedente post ( lo trovate QUA ) e che acquisto sul mio bioecoshop preferito Biobalu', sito in continuo aggiornamento, dove trovate prodotti carinissimi e spesso in promozione. Questo burro corpo, acquistabile QUI, e' qualcosa di fantastico a cominciare dalla confezione, che contraddistingue tanti prodotti Volga Cosmetici, un barattolo di plastica con chiusura ermetica. Il barattolo contiene 200 ml di prodotto, per una resa davvero massima.

Il burro corpo con polvere di perla, ha proprieta' toniche, rassodanti, elasticizzanti e anti-eta'. Il carbonato e le proteine contenute nella perla diventano attive e solubili al 100% in acqua, cosicche' da esser meglio assorbite dalla nostra pelle. E' un burro corpo dal profumo delicatamente avvolgente e persistente, fresco e fruttato, dove si percepiscono le note di pistacchio e melograno. Ha una texture davvero piacevole e super confortevole sulla pelle, si fonde perfettamente senza lasciare alcuna untuosita', idrata ai massimi livelli anche le pelli piu' secche, dando nutrimento e setosita' all' epidermine. Grazie alla polvere di perla, avremo un effetto opalescente troppo carino, una luminosita' bellissima, ma mai sfacciata e fuori luogo. Penso a quanto sara' bello il risultato di questo burro sulla pelle abbronzata!

Io vi consiglio di provarlo, forse il prezzo non sara' dei piu' economici, ma la resa del burro, a differenza di una normale crema, e' molto piu' alta, dal momento che ne basta davvero poco per ottenere una buona idratazione. E' inoltre un burro corpo che favorisce il ricambio cellulare ed aiuta ad eliminare le tossine, ricco di Omega 3 e Omega 6, aiutera' la nostra pelle a rimanere piu' giovane, tonica ed elastica. Per non parlare del piacevole effetto pelle di seta.




Vi lascio anche l' Inci preso gentilmente dal sito Biobalu': aqua, butyrospermum parkii, simmondsia chinensis oil, cocus nucifera oil, prunus amygdalus dulcis oil, glyceryl stearate, cetearyl alcohol, stearic acid, glyceryl stearate citrate, stearyl alcohol, mica, tocopheryl acetate ascorbyl palmitate, sodium dehydroacetate, potassium sorbate, sodium benzoate, sodium phytate, parfum.

Un prodotto corpo assolutamente promosso da Cattivi Pensieri.

mercoledì 6 aprile 2016

INVOLTINI DI PORRO IN PASTELLA, IDEA RICICLO.





Acquisto spesso i porri, il loro utilizzo in cucina mi piace molto perche' a differenza di aglio e cipolla, hanno un sapore piu' delicato e che ben si presta anche a piatti raffinati. Il porro e' ricco di minerali, vitamine e antiossidanti. Povero di calorie, diuretico, leggermente lassativo, ha proprieta' antibatteriche, aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo ed e' perfetto per salse, zuppe e sformati vari.

Solitamente pero' si tende a consumare solo la parte bianca finale del porro, scartando le foglie verdi piu' dure. Ebbene, in tempi di crisi economica, quando sprecare e' peccato, ho cercato un modo interessante per utilizzare la parte verde del porro. A parte utilizzarla per soffritti e brodi vegetali, ho scoperto che si possono fare degli ottimi involtini ripieni che, grazie alla pastella, risultano di un goloso unico. Provare per credere!

INVOLTINI DI PORRO IN PASTELLA
Ingredienti:
2 gambi di porro ( la parte verde piu' dura )
100 g speck
1 uovo
150 g di farina per Fritture Le Farine Magiche
150 ml di acqua fredda gassata
sale q.b.
olio per friggere
Preparazione: per prima cosa tagliare a listarelle di circa 3 cm le foglie verdi dure del porro. Lavarle delicatamente e asciugarle. In una padella con abbondante acqua bollente salata, tuffare le foglie e scottarle un minuto. Scolare su carta assorbente e asciugare bene. Su ogni listarella, mettere una strisciolina di speck e arrotolare. Preparare la pastella: in una terrina mettere la farina per Fritture, l' uovo, un pizzico di sale e
l' acqua ben fredda. Mescolare bene. Passare gli involtini di porro. In una padella antiaderente mettere abbondante olio, scaldare e tuffare gli involtini pochi alla volta. A doratura, scolare su carta assorbente.




Sono favolosamente buone, una vera scoperta. Per il ripieno dei vostri involtini, affidatevi al vostro gusto personale, potrete farcirli con prosciutto cotto, con una semplice fettina di scamorza o con quello che vi suggerisce la fantasia. Per la pastella dorata e perfetta, ho scelto la farina per Fritture di Le Farine Magiche, trovata nella Degustabox di marzo.

martedì 5 aprile 2016

REVIEW COTTON PLUS SOLUTION 2 IN 1





Ero davvero curiosa di provare Cotton Plus Solution 2 in 1, novita' mondiale brevettata Made in Italy.
Su queste salviette struccanti ho letto spesso pareri contrastanti... chi li boccia totalmente, chi li promuove in pieno. Io ovviamente ragiono con la mia testa e prima di rilasciarvi la mia esperienza e la mia opinione, ho voluto provarli per bene.

Iniziamo con il dire cosa sono. Cotton Plus Solution 2 in 1, sono delle salviette struccanti in cotone 100% naturale ed ipoallergico. Non contengono parabeni, silicone, alcool, conservanti. Sono Nickel Free e clinicamente testati, adatte a tutti i tipi di pelle. La cosa interessante e' che queste salviette non necessitano di altro prodotto struccante, in quanto il latte detergente contenuto all' interno della salvietta, si attiva solo con un po' di acqua. Abbiamo quindi un doppio vantaggio economico rispetto ai normali dischetti struccanti, che necessitano di latte detergente e tonico e rispetto anche alle salviette struccanti classiche che, se non chiuse alla perfezione, tendono a seccare.
Le confezioni sono pratiche da trasportare, potrete anche portarle comodamente in viaggio senza l' ausilio di altri prodotti struccanti. La salvietta si presenta quindi asciutta, sono triangoli di tessuto uno legato all' altro da dei tratteggi facilmente staccabili. Hanno un lato rigato che permette di rimuovere efficacemente il make-up dagli occhi ed un lato liscio per completare la detersione del viso. Ma come si usano?
Non vanno messe sotto l' acqua corrente perche' il latte detergente contenuto al loro interno si disperderebbe, quindi aiutandoci con le mani, bastera' mettere qualche goccia di acqua sulla salvietta e con le dita distribuirla bene. In seguito passare la salvietta sugli occhi e tenerla qualche istante prima di procedere al normale struccaggio. Sono delicatamente profumate e non serve risciacquare.




Cotton Plus Solution 2 in 1 e' disponibile in due versioni: struccante delicato viso all' estratto di Aloe e Carota con Vitamina E e struccante intenso occhi e viso all' estratto di olio d' Argan con Vitamina E, e li troviamo formato Mini e formato Maxi. Sono salviette davvero interessanti, non serve risciacquare la pelle dopo l' uso, la pelle non tende a tirare come accade con altri detergenti e si puo' evitare anche di usare una crema idratante, anche se io non rinuncio mai al giusto trattamento viso. Quello che dobbiamo capire, e' quanto sia importante rimuovere il make-up a fine giornata, leggendo qua e la sul web, mi rendo conto di quante persone non abbiamo l' abitudine di struccarsi alla sera, specialmente tra le ragazze giovanissime e lo trovo un comportamento nocivo, perche' la pelle ha bisogno di respirare almeno la notte. Io mi detergo il viso anche quando non mi trucco, perche' vi accorgerete di come anche non truccate la pelle accumuli durante il giorno sporco e smog.
Quindi se non volete occupare troppo spazio nel vostro beauty-case, affidatevi alla praticita' di Cotton Plus Solution 2 in 1, che oltre a struccare in maniera efficace, andra' a prendersi cura della vostra pelle in quanto ricche di principi attivi. Seguiteli anche sulla loro pagina facebook.

lunedì 4 aprile 2016

SPAGHETTI CON MERLUZZO E OLIVE NERE





In casa mia la pasta non puo' mancare, questa poi, e' una pasta dal gusto mediterraneo che si commenta da sola. Io personalmente ho voluto darci un tocco piccante, ma voi potete anche decidere di omettere il peperoncino. Scegliete una buona salsa di pomodoro, mi raccomando, che e' quella che fa la differenza. Io ho scelto la salsa di pomodori 100% calabresi di Valle del Crati, che richiede solo pochi minuti di cottura.

SPAGHETTI CON MERLUZZO, CAPPERI E OLIVE
Ingredienti per 2 persone:
180 g spaghetti
2 filettini di merluzzo
3 spicchi di aglio
350 g salsa di pomodoro Valle del Crati
mezzo bicchiere di vino bianco
olive nere
prezzemolo
peperoncino
sale q.b.
olio extravergine di oliva
Preparazione: in una padella rosolare 2 spicchi di aglio schiacciato e un paio di cucchiai di olio. Successivamente unire il merluzzo a straccetti, dopo un paio di minuti sfumare con il vino, salare e portare a cottura. Lessare in abbondante acqua salata gli spaghetti. In un' altra padella, rosolare il restante aglio con un filo di olio, il peperoncino sbriciolato se gradito, aggiungere la salsa di pomodoro, sale quanto basta e una manciata di olive. Cuocere a fuoco vivace per 5 minuti, o fino quanto il sugo raggiunge la giusta consistenza. Unire il merluzzo e fare saltare un paio di minuti. Nel frattempo scolare al dente gli spaghetti, unirli al condimento, amalgamare bene e fare cuocere un paio di minuti per legare il condimento. Spegnere e cospargere di prezzemolo.




Non mi resta che augurarvi buon appetito!

venerdì 1 aprile 2016

PIZZETTE DI RISO IN PADELLA





Questo piatto semplice, ma sfizioso, nasce dall' esigenza di smaltire del riso cotto avanzato. L' idea me l' ha data la mia amica Silvia, quindi io ora la passo a voi, per non ridurci a fare sempre le solite polpettine di riso. La lista degli ingredienti e' cortissima, scegliete una buona passata di pomodoro, cosi da esaltare al massimo il gusto delle vostre pizzette. Io mi sono affidata a Così Com'è con la sua passata di pizzutello, adatta a qualsiasi uso in cucina ma che predilige le cotture brevi per esaltarne il sapore.

PIZZETTE DI RISO IN PADELLA
Ingredienti per 2 pizzette:
100/150 g riso cotto ( bianco, ma anche allo zafferano puo' andare bene )
1 uovo
1 mozzarella
origano
sale q.b
mezza cipolla
2 cucchiai abbondanti di passata di pizzutello Così Com'è
Preparazione: in una terrina mettere il riso cotto, aggiungere la cipolla tritata fine, l' uovo e il sale. Amalgamare bene. Nel frattempo tagliare a dadini la mozzarella e lasciarla sgocciolare dal suo liquido. Prendere una padella antiaderente, scaldarla e aiutandovi con un coppapasta della dimensione gradita, formare le vostre pizzette, riempiendo con il riso e pressando bene. Girare la pizzetta di riso, solo quando il fondo sara' rappreso abbastanza da non sfaldarsi quando girerete le pizzette. Cuocete anche l' altro lato. A pochi istanti dalla cottura, togliere dal fuoco, mettere su ogni pizzetta un cucchiaio abbondante di passata, un pizzico di sale, l' origano ed i dadini di mozzarella. Rimettere sul fuoco, chiudere con un coperchio e cuocere fino a quando la mozzarella si sara' ammorbidita.
Semplice, semplice, ma buono, buono Così Com'è.