venerdì 26 febbraio 2016

TORTA DI ROSE PICCANTELLA





Le torte salate si dimostrano sempre vincenti quando si vuole portare a tavola qualcosa di sfizioso e appagante. Io le faccio spesso, la torta di rose poi e' cosi bella da vedersi e si presta ad un sacco di farciture in base al gusto personale o a quello che si ha in dispensa.

Io ho realizzato una torta di rose davvero saporita e piccantella, grazie a Fuoco Contadino di Valle del Crati, e-commerce che vende eccellenze enogastronomiche tipiche calabresi, perche' gli ottimi prodotti della Calabria, arrivino sulla tavola di tutti. Nello shop virtuale troverete olio extravergine di oliva, fichi di Cosenza, salumi, pasta tipica, sott' oli e salsa di pomodoro, tutto rigorosamente Made in Italy.

Fuoco contadino e' realizzato con peperoncino, melanzane, funghi rositi, olive verdi, olio di oliva, aglio, sale e aceto di vino. Un condimento davvero ricco di gusto, che si presta a farciture varie o da gustare su una fetta di pane.

TORTA DI ROSE PICCANTELLA
Ingredienti per una teglia da 26 cm:
500 g farina
1 bustina lievito istantaneo
2 cucchiaini sale
1 cucchiaino zucchero
150 ml acqua tiepida
80 ml latte
50 ml olio extravergine di oliva
Fuoco Contadino Valle del Crati q.b.
100 g prosciutto cotto
100 g scamorza a fette 
Preparazione: in una terrina versare la farina, al centro mettere il sale, lo zucchero e il lievito. Mescolare bene. Versare l' acqua tiepida, il latte e l' olio, amalgamare bene e trasferire su una spianatoia infarinata. Lavorare fino ad ottenere un panetto liscio ed elastico. Dividere l' impasto in due parti e stendere la pasta in due rettangoli sottili. Stendere un velo generoso di Fuoco Contadino sulla pasta, lasciando liberi i bordi. Coprire con il prosciutto e per finire con la scamorza. Arrotolare e tagliare tante rondelle larghe circa 4 cm, che andremo a mettere nella teglia rivestita da carta forno.




Cuocere in forno preriscaldato a 180 gradi, per circa 40 minuti, fino a doratura della superficie. Sfornare e servire tiepida, ma anche il giorno dopo e' ottima. Bastera' conservarla chiusa con un foglio di pellicola.




Semplicemente buon appetito con Valle del Crati. Alla prossima ricetta.

7 commenti:

  1. Oh tu mi fai venire voglia di mettermi ai fornelli! Ascolta facciamo così: invitami a cena o a pranzo e testo i tuoi cibi che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti inviterei anche tutti i giorni... c' e' solo un piccolo particolare: aumenta la ciccia :-)
      Vedi perche' non dimagrisco nemmeno un grammo???

      Elimina
  2. Che bontà mi piace il connubio e poi amo il piccante, ricetta davvero succulenta. :-D

    RispondiElimina
  3. Da buon Calabrese mo il piccante!Bella la tua torta di rose ...che fame!!

    RispondiElimina
  4. perfetta per un buon aperitivo con gli amici.

    RispondiElimina
  5. ottimo per un aperitivo serale o per un buffet da tenere presente per la prossima festa!grazie

    RispondiElimina