sabato 31 gennaio 2015

SAN VALENTINO CON DIVISSIMA






Mancano solo due settimane a San Valentino e so per certo che gia' state pensando a cosa organizzare di speciale per la serata con il vostro uomo... Una cenetta romantica ci sta tutta, quel vestitino che vi calza alla perfezione e' pronto per essere indossato, ma... avete pensato a cosa indossare sotto???

La seduzione, si sa, viaggia anche in camera da letto, quindi non fatevi trovare impreparate e scegliete per tempo la lingerie adatta all' occasione. Se c' e' un brand che amo tantissimo, quello e' Divissima, azienda rigorosamente Made in Italy, specializzata in mini bikini e non solo. Nel loro ricco e-shop, potrete trovare bikini, ma anche lingerie d' effetto. Pizzi, tulle, ricami, tessuti elastici unici per vestibilita' e confort, non avrete che l' imbarazzo della scelta... i modelli proposti sono tanti: tanga, brasiliane, perizomi, coulotte, chemise, slip, pantaloncini, reggiseni push up, bikini, parei e tanto altro ancora.

Vi siete quindi decise a farvi un bel regalo di San Valentino? E se invece chi legge e' un uomo, perche' non sorprendere la vostra donna con un completino sexy, che la faccia sentire ancora piu' bella?
La qualita' Divissima, si tocca con mano, ho gia' avuto modo di acquistare da loro e posso garantirvi
sull' assoluta qualita' dei tessuti. Ogni articolo e' accuratamente rifinito ed i tessuti favolosi e confortevoli.

E ora vi faccio vedere le mie proposte per questo San Valentino, cosa ne pensate?
                                           
        MADAME BLACK CHEMISE, ACQUSTABILE QUA
                     

          
      CHEMISE, BODYSTOCKING, BABY DOLL, PANTY E SHORTY ACQUISTABILI QUI


       
SEDUCE ME ACQUISTABILE QUI

    

  CABERNET CORSET ACQUISTABILE QUA



Cosa ne pensate della lingerie da me scelta? Sono davvero indecisa su quale sia il perfetto regalo di
San Valentino... ma credo di scegliere il corsetto, lo trovo favoloso e tremendamente sexy.
Vi invito ora a visitare il sito di Divissima, per farvi un regalo speciale o per mandare un messaggio al vostro uomo... chissa' che lasciando casualmente aperta la pagina su quel certo completino o chemise dei vostri sogni, non capisca il messaggio subliminale e si decida a comprarvelo.

venerdì 30 gennaio 2015

CURRY DI PATATE E PISELLI





Ecco la mia rivisitazione dell' Aloo Matar, piatto tipico indiano semplice e gustoso fino all' ultimo boccone. Un piatto ricco dal sapore speziato, che ci ricorda tanto l' oriente. Vi lascio subito la ricetta, in cui come sempre ho utilizzato le patate varieta' Agria di Patata del Fucino.

CURRY DI PATATE E PISELLI
Ingredienti per 2 persone:
4 patate medie Patata del Fucino
100 g di piselli surgelati
1 cucchiaio di zenzero
2 cucchiai di curry
1 spicchio di aglio
mezza cipolla
sale q.b.
olio extravergine di oliva
140 g di riso basmati
Preparazione: scaldare l' olio in una padella antiaderente e fare rosolare la cipolla tritata fine, aggiungere
l' aglio, lo zenzero, il curry e qualche cucchiaio di acqua. Lasciare cuocere coperto un paio di minuti. Aggiungere i piselli, coprire con acqua e aggiungere le patate tagliate a tocchetti non troppo piccoli. Cuocere finche' le patate non risultano morbide. Aggiustare di sale. Nel frattempo cuocere in acqua bollente salata il riso, scolare al dente e condire con un filo di olio. Servire il curry di patate e piselli, accompagnando con il riso.




Alla prossima ricetta, buon appetito con Patata del Fucino!

mercoledì 28 gennaio 2015

LA COMPATIBILE PRESENTA TODASHOP.IT







Oggi torno a parlarvi di LaCompatibile, perche' sapete bene quanto io sia amante del buon caffe', piacere per me irrinunciabile... non c' e' mattina, che non sia una buona mattina, se non vengo accolta dall' aroma di un buon caffe' che fuoriesce dalla mia cucina.

LaCompatibile e' gia' stata ospite del mio blog in passato, rappresenta in Italia il piu' importante shop di vendita di capsule compatibili Nespresso e non solo. La vasta scelta di capsule, i tempi di risposta in caso di assistenza e le consegne veloci e stimate in un paio di giorni lavorativi, fanno di questo shop il punto di riferimento per i tanti consumatori di caffe' in capsule che scelgono la qualita' e l' affidabilita'.

Dal 7 gennaio LaCompatibile presenta un nuovo sito di capsule compatibili, Todashop.





In questo shop troverete una varieta' di capsule che vanno a soddisfare anche i palati dei clienti piu' esigenti. Solo chicchi di primissima scelta, lavorazioni accurate seguendo metodi antichi, chicchi macinati lentamente con sistema a freddo, incapsulati e confezionati nei pacchettini monodose che ne salvaguardano l' igiene e
l' aroma, che rimane inalterato per 18 mesi. Ho avuto quindi il piacere di ricevere e provare uno speciale kit degustazione, come e' stata la mia esperienza? Ora ve la racconto e ve la illustro attraverso delle foto.




Todashop, offre capsule compatibili Nespresso, Lavazza Espresso Point e prossimamente anche per Lavazza A Modo Mio e Nescafe' Dolce Gusto. Io ho avuto il piacere di provare una scelta di capsule
compatibili Nespresso. Nello specifico ho ricevuto le seguenti qualita':

CAFFE' GATTOPARDO DAKAR, una miscela estrema nel gusto, nella corposita', nella concentrazione di caffeina, nella persistenza e nella cremosita'. Composizione 100% robusta forte.
CAFFE' GATTOPARDO GUSTO RICCO, una miscela forte in tutto, dove la robusta lavata aggiunge la giusta nota di dolcezza. Composizione 75% robusta dolce e 25% arabica.
CAFFE' GATTOPARDO BLU, una miscela dove robusta e arabica si incontrano per dare vita al caffe' perfetto. Composizione 35% robusta e 65% arabica.
CAFFE' GATTOPARDO SPECIAL CLUB, miscela con prevalenza arabica, per un caffe' assolutamente sopraffino al palato. Composizione 15% robusta e 85% arabica.
CAFFE' GATTOPARDO DEK, una perfetta combinazione di robusta e arabica, per una miscela incredibile che di decaffeinato ha solo il nome. Composizione 50% robusta e 50% arabica.

Questo nuovo cofanetto assaggio da 20 capsule assortite, viene venduto a 7.90€ spese incluse e potete acquistarlo semplicemente cliccando QUA.




E cosa c' e' di piu' bello mentre si lavora al pc, che concedersi una bella tazza di caffe' fumante? Io ho scelto la qualita' Gusto Ricco, un aroma davvero intenso, che si assapora che e' un piacere. Un caffe' ottimo in tutte le sue varianti, un caffe' che sa farsi riconoscere per il suo aroma intenso, aprite un pacchettino monodose e annusate... sono rimasta piacevolmente colpita anche dalla varieta' Dek, solitamente cosi anacquata, ha un sapore davvero gradevole, a prova di scetticismo.

Todashop offre anche capsule aromatizzate, alla nocciola, cioccolato, Havana Rum, crema d' Irlanda, sambuca, vaniglia e amaretto; solubile orzo, mocaccino e ginseng; te' nero e te' nero al limone; tisana relax depurativa e tisana frutti di bosco. Insomma, capsule per tutti i gusti. E con un ottimo caffe', escono ottimi dolcetti, guardate un po' cosa ho realizzato...


 

MUFFIN AL CAFFE' CON CREMA AL MASCARPONE
Ingredienti: 115 g burro, 180 g zucchero, 3 uova, 1 fialetta di aroma alla vaniglia, 210 g di farina 00, mezza bustina di lievito per dolci, sale, 60 cl di caffe' e latte, io ho scelto Caffe' Gattopardo Dek, 250 g di mascarpone, 100 g di panna, cacao amaro q.b.
Preparazione: sbattere il burro ammorbidito con 130 g di zucchero, sino ad ottenere una crema. Unire le uova una alla volta, poi aggiungere l' aroma di vaniglia. In una ciotola setacciare la farina con il lievito ed un pizzico di sale ed unire al precedente composto con delicatezza. Unire quindi il caffelatte a filo, amalgamare bene e versare negli stampi per muffin per tre quarti. Infornare a 180 gradi per 20 minuti circa. Nel frattempo lavorare il mascarpone con il restante zucchero. Aggiungere la panna montata a neve. Fare riposare in frigo almeno mezzora. Una volta sfornati i muffin, lasciare raffreddare e decorare i cupcakes, aiutandosi con una sac a poche. Spolverizzare con cacao e decorare con qualche chicco di caffe' se lo avete.




E con questo, ringrazio LaCompatibile per la rinnovata fiducia nei miei confronti, invitandovi a mettere un bel like alla loro PAGINA FACEBOOK, se ancora non lo avete fatto.
LaCompatibile offre un Buono Sconto di 5€ utilizzabile con un ordine ( anche solo di una confezione da 100 capsule ) su Todashop, bastera' inserire il codice TODANEW2014

martedì 27 gennaio 2015

A TAVOLA CON IL PRINCIPATO DI LUCEDIO ED IL MIO RISOTTO VIOLA.






Oggi voglio presentarvi una ricetta semplicissima, ma tanto bella a vedersi. Una ricetta che sorprendera' di sicuro i vostri ospiti, per la particolarita' del suo colore... Sappiamo tutti quanto siano importanti le verdure nella nostra alimentazione, in questa fredda stagione, abbondano cavolfiori, broccoli, cavoli, costano poco e fanno tanto bene al nostro organismo. Io adoro il cavolo cappuccio. Contiene un' alta percentuale di acqua e un basso valore energetico, solo 20 kcal per 100 g di prodotto, e' ricco di ferro e fibre, ha proprieta'
antinfiammatorie e rinforza il nostro sistema immunitario. E poi, nel caso del cavolo cappuccio rosso, ha quel caratteristico colore viola, che dona brio ai nostri piatti. Passiamo alla ricettina, in cui ho utilizzato l' ottimo Carnaroli del Principato di Lucedio.

RISOTTO CON CAVOLO CAPPUCCIO E ROBIOLA

Ingredienti per 4 persone:
200 g di cavolo cappuccio rosso
300 g di riso Carnaroli Principato di Lucedio
100 g di robiola
30 g di burro
olio extravergine di oliva
mezzo bicchiere di vino bianco secco
sale
brodo vegetale q.b.
Preparazione: tritare finemente il cavolo cappuccio lavato ed asciugato. Metterlo in una padella antiaderente con un filo di olio e farlo appassire brevemente, poi aggiungere un mestolo di brodo caldo. Fare cuocere a fuoco basso per 10 minuti, in seguito alzare la fiamma e aggiungere il riso, facendolo tostare un minuto. Sfumare con il vino e lasciare evaporare. Portare a cottura il riso, mescolando e allungando con il brodo, man mano che viene assorbito. Aggiustare di sale. Spegnere, mantecare con il burro e la robiola. Coprire per un minuto ed impiattare.




Sono rimasta davvero sorpresa dal risultato di questo risotto, pensavo che il cavolo desse un sapore molto forte e marcato, invece era di una delicatezza incredibile, certamente ingentilito dalla robiola. Volendo potete usare anche qualche altro tipo di formaggio, l' importante e' che abbia una punta di acidita' proprio come la robiola. Si puo' arricchire anche con striscioline di speck, ma io lo preferisco in questa versione pulita. Come sempre ringrazio il Principato di Lucedio per l' eccellenza del suo riso.

Sabina Sirianni.



FATTIAMANO E LA COSMESI ARTIGIANALE.







" Amiamo le cose semplici come l' olio di oliva ed il verde dell' argilla, il giallo dello zafferano e le
   spezie che profumano di mediterraneo e d' oriente "

Con questa frase presa direttamente dal loro sito e che esprime perfettamente il loro modo di lavorare, vi parlo oggi di Fattiamano, un laboratorio di Milano che, dal 2006, produce saponi, creme viso, corpo e mani, balsami ed unguenti, naturali al 100%. Prodotti accuratamente selezionati, provenienti da agricoltura biologica del nostro territorio italiano e, dove possibile, dal commercio equosolidale, ricette semplici,
lavorazioni delicate e a basse temperature, che danno vita a prodotti di qualita' superiore.
I cosmetici non sono testati sugli animali, sono privi di glutine, senza OGM e derivati del latte, non contengono olio di palma.

Il laboratorio, inoltre, si avvale di un fornito eshop, dove potrete acquistare comodamente da casa tanti prodotti interessanti come saponi naturali, creme viso e corpo, creme mani, le carinissime maialose-creme solide, mix di oli essenziali, una linea di prodotti vegana, linea argan, linea canapa, linea karite' e lavanda.




Per Natale ho avuto il piacere di ricevere questo pensierino e cosi ho potuto provare alcuni dei loro prodotti.

MAIALOSA KARITE' ARANCIO&CANNELLA, CREMA CORPO SOLIDA.
Una speziale combinazione di burro di karitè nutriente, olio di cocco idratante, cera d’api protettiva, olio di vinaccioli levigante e olio di mandorle dolci emoliente, profumata con una miscela di oli essenziali di arancio dolce di Sicilia, cannella, chiodo di garofano e zenzero.
Sapientemente formulata nel rispetto dell’ambiente, senza coloranti, addensanti e conservanti, si presenta solida con il massimo della morbidezza.
LA MIA OPINIONE: ho trovato questa crema solida davvero ottima per ammorbidire le parti del corpo piu' secche, come gomiti e talloni. Un profumo favoloso che ricorda l' oriente. L' ho usata anche dopo la doccia, scaldandola alcuni minuti tra le mani e andando a massaggiare la pelle che e' risultata subito liscissima.

CREMA VISO-CORPO EXTRAVERGINE DI COCCO E PRUGNA SENZA PROFUMO
Un burro nutriente vegano da applicare su tutto il corpo, sapientemente formulato senza oli essenziali. Si presenta asciutto e compatto, la sua consistenza particolare ricorda la crema ganache pasticciera. Veganamente morbido e delicato, una burrosa bontà dal tocco secco.
Questo burro vegano è un concentrato di ingredienti preziosi, ne basta poca per rendere la vostra pelle morbida e nutrita.
LA MIA OPINIONE: un burro dalla consistenza pastosa, ne basta davvero poco per ottenere un' ottima idratazione. Altamente nutriente, l' ho usato anche come crema viso per la notte, andando a massaggiare delicatamente sul viso, distendendo bene la pelle, per poi risvegliarmi la mattina con la pelle liscia come seta. Non lo trovo invece adatto come crema viso giorno, perche' essendo molto nutriente, ha bisogno di qualche minuto per essere assorbito bene dalla pelle e si sa che, la mattina, si hanno i minuti contati.

CREMA CORPO PREZIOSA ARGAN VANIGLIA E MANDARINO
Una crema lussuriosa e dolce, pura idratazione allo stato cremoso, ultra-nutriente, arricchita con oli preziosi con effetto “lunga durata”. Una combinazione di olio di argan, ricco di omega3 e omega6 e olio integrale di sesamo che forniscono alla pelle gli antiossidanti necessari per migliorare il tono e la consistenza.
La crema corpo argan, vaniglia e mandarino è preziosa e super concentrata, ne basta poca per rendere la vostra pelle morbida e nutrita.
LA MIA OPINIONE: questa crema la ricomprerei ad occhi chiusi, semplicemente favolosa! Sappiamo quanto l' argan vada a nutrire la pelle secca, infatti questa crema e' una vera e propria coccola per la pelle, ne basta poca, si assorbe velocemente, lasciando la nostra pelle nutrita, liscia e luminosa, senza tralasciare il profumo avvolgente che persiste per diverse ore.

SAPONE NATURALE AVOCADO, EUCALIPTO E TEA TREE
Un sapone frizzante, formulato con olio di oliva e olio di avocado bio. Fresco e dall’effetto stimolante, ha una schiuma ricca e cremosa, di facile risciacquo, che pulisce delicatamente aiutando a lasciare la pelle morbida e liscia.
LA MIA OPINIONE: altro prodotto fantastico che entra di diritto nella mia beauty routine. Un sapone che sprigiona una delicata e soffice schiuma, lava efficacemente, ha proprieta' decongestionanti, disinfiammanti, deodoranti e disinfettanti. L' ho usato senza problemi anche sulla pelle del viso, ha un alto potere idratante e una profumazione delicata.





Non mi resta che invitarvi a scoprire la naturalezza di questi prodotti, certa che troverete il prodotto ideale per le vostre esigenze. Visitate quindi il loro SITO e lasciate un bel like alla loro PAGINA FACEBOOK, per essere sempre aggiornati sulle novita' e le promozioni.

domenica 25 gennaio 2015

CACCAVELLA AL PROFUMO DI MARE






Quando sono venuta a conoscenza del contest " La vita e' bella! " ( se cucini la caccavella ) indetto da Celiaca per Amore, non ho potuto fare a meno di chiedermi cosa fosse questa caccavella... Ho cosi scoperto che la caccavella, e' un formato di pasta incredibilmente gigante, ideato per essere riempito con quello che piu' ci piace e prodotto da La Fabbrica della Pasta Senza Glutine. Caccavella, in napoletano significa pentola, infatti la nostra caccavella, si presta ad essere riempita proprio come se fosse una piccola  pentola.

Cosa mi ha spinto a partecipare a questo contest? Innanzittutto la voglia di mettermi in gioco, in secondo luogo per fare un regalo a tutti i miei lettori che sono intolleranti al glutine, ideando una ricetta totalmente gluten free. Siete pronti a seguirmi in questa rivisitazione di un piatto classico della cucina mediterranea? Con questa ricetta partecipo quindi al Contest " La vita e' bella! "




CACCAVELLA AL PROFUMO DI MARE

Ingredienti per 2 persone:
2 caccavelle La Fabbrica della Pasta Senza Glutine
200 g di melanzane
200 g di pesce spada
300 g di pomodorini Datterino
3 spicchi di aglio
mezzo bicchiere di vino bianco
sale q.b.
basilico
olio extravergine di oliva
olio di semi di girasole
Preparazione: lavare le melanzane, togliere la buccia, tagliarle a dadini, salarle e metterle a scolare in uno scolapasta per 20 minuti. Nel frattempo preparare un sughetto di pomodoro fresco: in una padella mettere un filo di olio evo, uno spicchietto di aglio, 200 g di pomodorini a pezzetti, sale e basilico spezzettato. Cuocere una decina di minuti, poi passare al mixer. Tenere da parte. Scolare le melanzane dalla loro acqua rilasciata, asciugarle bene con carta assorbente. In una padella antiaderente, fare rosolare uno spicchio di aglio con olio di semi , quando sara' imbiondito, eliminarlo e friggere le melanzane. Scolarle e metterle su carta assorbente a perdere l' olio in eccesso. Tagliare il pesce spada a cubetti. In una padella scaldare l' olio evo con uno spicchio di aglio e rosolarlo. Aggiungere lo spada e farlo rosolare un paio di minuti. Sfumare con il vino, quando sara' evaporato, eliminare l' aglio e aggiungere i rimanenti pomodorini a pezzetti. Salare e cuocere qualche minuto. Nel frattempo avrete messo a sbollentare le caccavelle per 15 minuti, cosi come riportato sulla confezione. Passare al mixer oltre la meta' delle melanzane, conservando l' altra parte a tocchetti. Nella padella del pesce spada, aggiungere quindi la crema di melanzane, le melanzane a tocchetti ed amalgamare delicatamente. Scolare le caccavelle, metterle su un canovaccio pulito e riempirle con il sughetto. Prendere una teglia, mettere sul fondo un leggero strato del sugo di pomodori, aggiungere le caccavelle e condirle con un filo di olio. Passare in forno caldo a 180 gradi, per circa 15 minuti. Sfornare e decorare con basilico fresco.





Buon appetito con le caccavelle, che ben si prestano ad un sacco di ripieni differenti, ma che io ho pensato cosi, al profumo di mare e rese cremose dalla crema di melanzane fritte. Assolutamente da provare, ve lo assicuro!

giovedì 22 gennaio 2015

POLLO AL FORNO CON PATATE






Forse sara' un piatto banale, ma anche un piatto tradizionale deve essere cucinato ad hoc e nel corso degli anni, ho sperimentato tante ricette e varianti, fino a giungere alla ricetta perfetta per un pollo arrosto strepitoso, rosolato fuori, ma con la carne morbida e succosa all' interno... Avete presente il tanto lodato pollo allo spedio che vendono in rosticceria? Buono si, ma peccato che la carne all' interno appare sempre un po' stopposa. E cosi girovagando sul web, provando e riprovando le varie versioni, sono arrivata a questa ricetta vincente. Tanti piccoli accorgimenti, tipo il burro al posto dell' olio che non evapora, invece del trito di erbe aromatiche, una spolveratina in superficie di paprika dolce che non brucia, il limone all' interno che ingentilisce il gusto della carne e la copertura con un foglio di alluminio. Veniamo alla ricetta.

POLLO AL FORNO CON PATATE
Ingredienti per 4 persone:
1 pollo gia' pulito di circa 1 kg
mezzo limone
burro q.b.
sale, pepe e paprika dolce
6 patate medie Laura di Patata del Fucino
Preparazione: lavare il pollo sotto l' acqua corrente e asciugarlo bene. Con dei fiocchetti di burro, massaggiare il pollo in ogni sua parte. Salare e pepare. Aggiungere una spolverata di paprika e pressare bene con le mani per farla aderire alla superficie. Insaporire l' interno del pollo con sale, un pizzico di pepe e i due quarti di limone. Coprire il pollo con un foglio di alluminio a mo' di coperta, solo la parte sopra ed i lati. Foderare una teglia, mettere il pollo ricoperto e cuocere in forno caldo a 220 gradi per 40 minuti. Nel frattempo pelare e lavare le patate. Tagliarle a pezzetti non troppo piccoli e lessarle 10 minuti in acqua bollente. Dopo mezzora di cottura del pollo, aggiungere le patate ben scolate e asciutte ed infornare. Dopo altri 10 minuti, togliere il foglio di alluminio al pollo e portare a cottura, ci vorra' circa un' altro quarto d' ora, di cui gli ultimi minuti con la funzione grill.


 


Vi assicuro che rimarrete stupiti dalla succosita' della carne all' interno. Per quanto riguarda Patata del Fucino, non delude mai le aspettative in qualsiasi modo le si cucini.

mercoledì 21 gennaio 2015

STRUCCARSI DELICATAMENTE CON GEOMAR







Dovete sapere che i miei occhi sono molto sensibili, al punto che anche in inverno devo spesso portare gli occhiali da sole, perche' la luce diretta mi da fastidio e mi fa strizzare continuamente gli occhi...Immaginate quanto sia difficile, per me, trovare uno struccante che sia davvero delicato per i miei occhi, che non me li faccia bruciare, arrossare, lacrimare e allo stesso tempo strucchi efficacemente senza dovermi strofinare energicamente gli occhi.

Finalmente ho trovato il prodotto ideale per me, quello che promuovo totalmente e che ho scoperto sugli scaffali del mio ipermercato di fiducia. Vi parlo di Geomar Viso e dello Struccante Occhi Lenitivo, ideale per le pelli sensibili. Vi ricordo che tutti i prodotti Geomar Viso, contengono almeno il 95% di ingredienti di origine naturale, in parte ottenuti da agricoltura biologica, per garantire alla pelle, anche a quelle super delicate, un' azione soft ed efficace.




Lo Struccante Occhi Geomar, e' nello specifico un' acqua micellare, le cui micelle, piccole sfere detergenti, eliminano con efficacia qualsiasi tipo di trucco, vi ricordo che io sono solita abbondare con eyeliner e mascara. Contiene fiore di Altea Biologico e Aloe Vera. Ho provato un sacco di struccanti, alcuni anche molto costosi, biologici e non, e ho sempre avuto il problema degli occhi che bruciavano e si arrossavano, senza tenere conto che certi struccanti non andavano a rimuovere tutto il make-up sugli occhi. Certo per eliminare il trucco devo fare almeno un paio di passate sugli occhi, ma considero questo struccante favoloso. L' ho pagato qualcosa meno di 3,50€, ora non ricordo di preciso, contiene 150 ml di prodotto, e' un' acqua micellare freschissima, che elimina qualsiasi traccia di make-up senza strofinare troppo gli occhi, basta applicarne una piccola quantita' su un batuffolo di cotone e passare delicatamente piu' volte. La cosa fantastica e' che NON brucia, quindi finalmente posso dire di aver trovato il MIO struccante occhi. Non contiene parabeni, siliconi, coloranti, oli minerali, alcool e profumo.

Inci: aqua ( water ), glycerin, peg-7, glycerin cocoate, polysorbate 20, althaea officinalis extract ( althaea officinalis root extract ), aloe barbadensis leaf juice, maris sal ( sea salt ), disodium edta, sodium hydroxide, benzyl alcohol, dehydroacetic acid, sodium dehydroacetate, methylisothiazolinone.

lunedì 19 gennaio 2015

Parliamo di eyeliner con COLOURS&BEAUTY





Se c' e' una cosa a cui proprio non riesco a rinunciare da anni, e chi mi conosce lo sa bene, e' la mia riga di eyeliner. L' eyeliner per me' e' il complemento indispensabile per ogni make-up che si rispetti. Forse saro' abitudinaria, ma se nel corso degli anni ho cambiato colore di rossetto o di ombretto ( anche se con l' ombretto ho un pessimo rapporto perche' non sono troppo brava a sfumarlo), l' eyeliner e' il mio segno contraddistintivo.

Con il passare degli anni, ho provato un sacco di eyeliner, finche' mi sono affidata ad una marca esclusiva, me nell' ultimo anno, causa uscita di produzione del suddetto eyeliner, e' iniziata la ricerca di un eyeliner altrettanto valido, scrivente, resistente, in poche parole perfetto come quello usato per anni. Ho fatto tanta, tanta fatica, ho provato marche famose costose e marche low cost, ma c' era sempre qualche lato che non mi soddisfaceva, o il pennino, o la scarsa scrivenza se non dopo mille passate e cosa gravissima, quasi tutti gli eyeliner comprati, che poi sono finiti nella pattumiera senza pieta', bastava che salissero le temperature e sbavavano indecorosamente, trasformando i miei occhi stile panda.

Ma finalmente ho trovato EYELINER EXTRA DEFINITION di Colours&Beauty, un prezzo assolutamente low cost, 6.95€, ma spesso li trovo in offerta a meta' prezzo e faccio scorta. Che dire di questo eyeliner? Che e' favoloso, il pennellino ultra fine, consente precisione di applicazione senza sbavature, una scrivenza ottima alla prima passata, una formula priva di profumo e parabeni. Non brucia nemmeno accanto all' angolo interno dell' occhio, come mi e' successo spesso con altre marche, ma la cosa favolosa e' che, anche a 40 gradi, non cola e rimane inalterato per ore ed ore, con il suo colore intenso. Io l' ho preso color nero, blu notte e smeraldo e li trovo bellissimi. Disponibile anche nei colori antracite, bronzo e viola.




Ho voluto condividere la mia esperienza con questo eyeliner che trovo davvero valido. Prossimamente vorrei provare il color viola, anche se con il viola sugli occhi non mi ci vedo molto, ma si sa, la curiosita' e' femmina... bocciati invece il color antracite e il color bronzo, provati e non mi soddisfano per nulla come colore, troppo anonimi.

domenica 18 gennaio 2015

LE MIE PATATE IN CARROZZA





L' idea di queste patate vi gusta? Sono semplicissime da fare, anche se il procedimento non e' proprio veloce e soprattutto e' una ricetta che di light ha davvero poco... Per prima cosa, dovete procurarvi delle ottime patate, io ho scelto le patate della varieta' Agria di Patata del Fucino a pasta farinosa, di un color giallo intenso e che esteticamente si prestano benissimo.

LE MIE PATATE IN CARROZZA

Ingredienti:
4 patate Agria di Patata del Fucino
 8 fette di prosciutto crudo
4 fette di fontina
2 uova
pangrattato q.b
sale
olio per frittura
Preparazione: pelare e lavare le patate. Metterle in una pentola e ricoprirle di acqua fredda. Portarle a cottura, salando leggermente l' acqua, scolarle con delicatezza quando sono molto al dente, le patate non devono affatto rompersi. Farle raffreddare su un canovaccio. Tagliarle a fette non troppo fini, per il verso della lunghezza. Su ogni fetta, mettere mezza fetta di prosciutto crudo e mezza di fontina, chiudere con
un' altra fetta di patata. Passare nell' uovo sbattuto e nel pangrattato, pressando bene e sigillando i bordi con piu' passate. Friggere in abbondante olio caldo fino a doratura. Scolare su carta assorbente e servire con ciuffi di maionese delicata.




Per la farcitura delle vostre patate in carrozza, potete dare libero sfogo alla vostra fantasia... Credo che prosciutto cotto e sottiletta, speck e provola, possano essere delle varianti altrettanto valide. Ma sarete voi, e quello che avete in frigo, a decidere che ripieno avranno le patate. A me non rimane che augurarvi buon appetito!

giovedì 15 gennaio 2015

S' ALCHEMISSA, scegliere naturale.







Oggi ho il piacere di presentarvi una scoperta dell' ultimo mese, un e-commerce favoloso che sono certa piacera' tanto anche a voi, amanti del bio e dei prodotti naturali e so che siete tante ad avere abbracciato questa filosofia di essere belle consapevolmente, sapendo cosa andrete a mettere sulla vostra pelle.

Nei miei preferiti entra S' Alchemissa, un e-commerce che offre un' ampia gamma di prodotti erboristici naturali e biologici per tutte le esigenze di pelle, delle migliori marche come Purobio, Neve Cosmetics, Verdesativa, Alchimia Natura, Sante Naturkosmetic e tanti altri brand che potrete scoprire semplicemente visitando il sito nella sezione I nostri prodotti.
S' Alchemissa nasce dalla volonta' di Sara, che ha deciso di valorizzare l' efficacia delle piante officinali, rivisitando e potenziando i rimedi del passato e mettendo in risalto la Sardegna, con i suoi frutti e prodotti.
I prodotti offerti da S' Alchemissa sono rispettosi del nostro ecosistema e cruelty-free.




S' Alchemissa ci offre una curiosa cosmesi allo zafferano, curiosa perche' e' davvero la prima volta che mi imbatto in prodotti in cui tra i principi attivi si trova questa preziosa spezia. Per chi non lo sapesse, lo
zafferano ha vere e proprie proprieta' curative, gli sono riconosciute doti antidepressive ed e' ottimo per combattere lo stress e l' ansia. Apporta benefici all' apparato respiratorio, stimola la memoria e
l' apprendimento, utile in caso di contusioni e graffi, ha proprieta' antisettiche ed antinfiammatorie. A livello di cosmesi, dona tono ed elasticita' alla pelle, aiuta le pelli acneiche e migliora la luminosita'.

E cosi, nella mia beauty-routine e' entrata questa favolosa Crema Viso Naturale con Zafferano Biologico
S' Argidda. Una crema dalla texture leggera, al profumo di arancio amaro e limone, che lascia la pelle del viso delicatamente profumata, che si assorbe in un attimo, con il risultato finale di una pelle incredibilmente setosa. Ne basta davvero una piccola quantita', si stende piacevolmente, io la stendo delicatamente con movimenti circolari, la cosa che mi ha colpito maggiormente e' che, pur essendo una crema altamente nutriente, perfetta per le giornate fredde e ventose di questo periodo che tendono a seccare la pelle, non lascia la pelle unta e posso truccarmi subito. Questo lo trovo fondamentale, perche' la mattina ho i minuti contati e non posso perdere tempo con creme che necessitano di diversi minuti per essere assorbite completamente. Infatti, questa crema di S' Alchemissa, si dimostra essere un' ottima base per il make-up. E' una crema adatta a qualsiasi tipologia di pelle e a qualsiasi fascia di eta'.

Inci: Aqua, Cetearyl Alcohol, Olea Europaea Fruit Oil, Butyrospermum Parkii Butter, Vitis Vinifera Extract, Glycerin, Glyceryl Stearato, Hydrolyzed Grape Fruit, Vitis Vinifera Seed Oil, Potassium Palmitoyl Hydrolyzed Wheat Protein, Xanthan Gum, Pectin, Sodium Dehydroacetate, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Calendula Officinalis Flower Extraxt, Limonene, Rocopherol, Helianthus Annuus Seed Oil, Citrus Aurantium Dulcis Flower Oil, Citric Acid, Crocus Sativus Flower Extract.

La potete acquistare semplicemente cliccando QUA.




Spero di avervi incuriosite abbastanza da andare a visitare S' Alchemissa, per delle vere amanti della cosmesi naturale, sara' impossibile resistere alla tentazione di un acquisto tutto bio. Seguite inoltre la simpaticissima Sara nella sua PAGINA FACEBOOK, per rimanere costantemente aggiornate sulle novita' in casa
S' Alchemissa.

martedì 13 gennaio 2015

RISOTTO ALLO SPUMANTE DOLCE E GAMBERONI





Come promesso, eccomi qui a presentarvi un' altra ricetta in cui ho utilizzato il riso del Principato di Lucedio. Nello specifico, questa volta, ho provato la qualita' Arborio, il riso che rivaleggia per fama con il Carnaroli. Ha il chicco grande, con una buona percentuale di amilosio, media collosita' e buona tenuta alla cottura. Ideale per risotti, minestre, insalate e timballi.

Vi lascio quindi la ricetta del mio Risotto allo spumante dolce e gamberoni, la particolarita' di questo risotto, sta proprio nella scelta dello spumante dolce, anziche' il solito secco che si usa in ricette simili.  La dolcezza dello spumante, conferira' al risotto quel certo tocco in piu' in gradevolezza. Questa ricetta e' particolarmente adatta per una cena romantica con il proprio partner, visto che i gamberoni, in quanto crostacei, rientrano nella lista dei cibi afrodisiaci, in quanto ricchi di fosforo, calcio, ferro, iodio e vitamina B. Oppure è l' idea perfetta per il menù delle feste, decidete voi.

Ingredienti per 2 persone:
160 g di riso Arborio Principato di Lucedio
150 ml spumante dolce
15 g di burro
6 gamberoni
2 piccoli scalogni
brodo vegetale q.b.
1 spicchio di aglio
1 bustina di zafferano
1 cucchiaio di scorza di limone grattugiata
sale, pepe e prezzemolo
Preparazione: tritare finemente gli scalogni e l' aglio, farli dorare in una padella antiaderente con il burro. Mettere il riso e la scorsa del limone, mescolare e lasciare tostare 2/3 minuti. Aggiungere lo spumante. Lasciare sfumare e aggiungere un paio di mestoli di brodo caldo in cui avremo diluito lo zafferano. Portare a cottura, mescolando in continuazione e aggiungendo il brodo, man, mano che viene assorbito. Cinque minuti prima del termine della cottura, unire i gamberi precedentemente puliti e lavati, aggiustare di sale e pepe, amalgamare bene e versare ancora un goccino di spumante per dargli un tocco di cremosita'. Spegnere e mantecare con burro e prezzemolo tritato. Coprire e lasciare riposare un minuto, prima di servire.




Ancora un grazie al Principato di Lucedio, per l' eccellenza di questo riso. Alla prossima ricetta.
Sabina Sirianni.

lunedì 12 gennaio 2015

SPAGHETTI BRESAOLA E POMODORINI






Dopo i bagordi delle feste, si sente la necessita' di tornare a cibi piu' normali e non troppo calorici. Il gusto e' sempre una prerogativa dei miei piatti, non mi piacciono i sapori anonimi, quindi cerco sempre di proporre piatti che vadino a soddisfare il palato. Ecco oggi una ricettina estremamente semplice e veloce da preparare.

Ingredienti per 2 persone:
180 g di spaghetti n.5 Barilla
70 g di bresaola a fette sottili
100 g di pomodorini ciliegini
mezzo scalogno
prezzemolo
olio extravergine di oliva Sasso
sale e pepe
scaglie di grana q.b.
Preparazione: tritare fine lo scalogno e farlo rosolare in una padella antiaderente, con due cucchiai di olio. Aggiungere i pomodorini lavati e tagliati a spicchi, condire con sale e pepe e fare saltare per circa due minuti a fiamma vivace. Tritare fine il prezzemolo e tagliare la bresaola a straccetti. Cuocere gli spaghetti in abbondante acqua bollente salata, scolare al dente e fare saltare in padella con il condimento di pomodorini, per un paio di minuti a fiamma vivace. A fuoco spento, aggiungere gli straccetti di bresaola, spolverizzare con il prezzemolo, condire con un filo di olio a crudo e cospargere di scagliette di grano.




Buon appetito, alla prossima ricetta.

venerdì 9 gennaio 2015

LA MIA PIADINA TIROLESE " A MODO MIO " ARTIGIANPIADA






A casa mia la piadina risolve tanti pranzi o cene, dove non si ha tempo ( o voglia, ebbene si, anche
un' amante della cucina come me, ogni tanto non ha voglia di spignattare ai fornelli ) di pensare a cosa cucinare.

E cosi, basta aprire la dispensa ed accorgersi fortunatamente, di una confezione di L' Extravergine di
Artigianpiada srl, sopravvissuta a marito e figlio, che aspetta solo di essere arricchita dalle mie mani e dalla mia fantasia. Ho creato una piadina specialissima, un mix irresistibile di sapori, che mi sono gustata fino all' ultimo boccone e che, non mi vergogno a dirlo, ne avrei volentieri fatto il bis, se l' altra non fosse stata destinata al marito...




PIADINA TIROLESE " A MODO MIO "
Ingredienti per 2 piadine:
2 piadine L' Extravergine Artigianpiada srl
1 mazzetto di erba cipollina
2 pomodori piccoli abbastanza maturi
100 g di stracchino
4 fette di scamorza affumicata
8 fette di speck Alto Adige
Olio extravergine di oliva
Sale q.b.
Procedimento: lavare e tagliare i pomodori a fettine. Tritare l' erba cipollina, tranne alcuni fili che serviranno per la decorazione del piatto. Scaldare le piadine per un minuto, su una piastra ben calda. Toglierle dal fuoco. Spalmare le piadine con lo stracchino, mettere le fette di pomodoro, condirle con un filo di olio. Ricoprire con le fette di scamorza, poi con lo speck. Aromatizzare con l' erba cipollina. Ripiegare la piadina a meta' e passare sulla piastra calda per un minuto. Impiattare decorando con fili di erba cipollina e una rosellina di speck.




E allora cosa aspettate a provare questa ricettina? Un mix di sapori davvero unico. Con Artigianpiada srl, non si sbaglia mai.

mercoledì 7 gennaio 2015

PATATE RICCHE A FISARMONICA










Le feste sono passate, ma nella mia cucina si prepara sempre qualcosa di buono e sfizioso. Come queste patate ricche a fisarmonica. Ho utilizzato la varieta' Laura di Patata del Fucino, una patata rossa che ha una bella polpa soda e compatta, che rimane consistente anche dopo lunghe cotture. Le patate Laura si possono utilizzare al forno, fritte, per fare gnocchi o piatti in umido.


Ingredienti per 2 persone:
4 patate medie Laura di Patata del Fucino
4 fette di pancetta
4 fette di formaggio tipo Leerdammer
sale e pepe
rosmarino
olio extravergine di oliva
burro q.b.
Preparazione: sbucciare le patate, lavarle e asciugarle bene. Con un coltellino affilato, tagliare le patate a fettine non troppo sottili, stando attenti a non arrivare sul fondo. Sistemare le patate in una pentola, coprirle di acqua fredda e portare a bollore. Dal momento che l' acqua bolle, cuocere 10 minuti circa. Scolare e tamponare le patate con carta assorbente. Farcite con pancetta e formaggio, alternando.




Mettere in una teglia unta di olio, cospargere le patate con un trito di rosmarino, una spolverata di sale e pepe ed un filo di olio extravergine di oliva. Cuocere per circa 30/40 minuti in forno caldo a 180 gradi. Qualche minuto prima della cottura, mettere sulla superficie delle patate qualche fiocchetto di burro.




Avvolgete ogni singola patata in un tovagliolino e... buon appetito! Grazie Patata del Fucino.

martedì 6 gennaio 2015

IL PRINCIPATO DI LUCEDIO, prezioso alleato nella mia cucina.







Sappiamo bene quanto sia importante, in cucina, scegliere solo prodotti di qualità per la realizzazione dei nostri piatti. Per il cenone dell'ultimo dell'anno, che si è svolto a casa mia, ho pensato per i miei ospiti ad un bis di primi, ed essendo io un'amante del riso, ho deciso di realizzare un risotto gustoso e corposo, ma bello da vedersi, perché anche l'occhio vuole la sua parte.
Ho cercato con puntiglio un riso che non mi facesse sfigurare con gli ospiti e la scelta è ricaduta sul riso del Principato di Lucedio. Vi chiederete perché la mia scelta sia ricaduta proprio su questo brand... Semplice, mi ha incuriosito il fatto che, l'abbazia di Lucedio, fondata nel lontano 1123 dai monaci Cistercensi, sia stata la prima ad introdurre in Italia la coltivazione del riso. Ho voluto cosi provare la qualità del primo riso coltivato nel nostro paese, che con quasi nove secoli di esperienza e l'amore per le tradizioni, hanno portato l'Azienda Agricola Principato di Lucedio ad essere un vero e proprio punto cardine nella produzione del riso e tanti altri prodotti rinomati nel mondo per l'altissima qualità offerta.







Il Principato di Lucedio, è un luogo incantato dove perdersi nella magica atmosfera dei tempi che furono, che lo videro motivo di scontro tra importanti casate italiane, che fu per un periodo proprietà di Napoleone, visitato da ben tre pontefici nel corso dei secoli e che oggi è di proprietà della contessa Rosetta Clara Cavalli d'Olivola Salvadori di Wiesenhoff.
Oltre alle coltivazioni di riso, Lucedio si presenta come una vera e propria area protetta nel cuore del Piemonte, in provincia di Vercelli, dove al suo interno vive la tipica fauna delle risaie. Una vera e propria oasi di pace, aperta al pubblico per eventi, visite guidate dove perdersi tra bellezze artistiche, antiche tradizioni e sapori della cucina e dove è anche possibile acquistare i prodotti coltivati.
Oggi voglio presentarvi quindi una semplice ricetta, realizzata con un grande classico della nostra gastronomia tradizionale, conosciuta in tutto il mondo, una pregiata qualità di Carnaroli, guardate solo quanto è bella la confezione.
Il Carnaroli è considerato uno dei migliori risi italiani. L'amido contenuto nei suoi chicchi, è ricco di amilosio che li rende consistenti, di ottima tenuta alla cottura ed eccellente capacità di assorbimento. Ideale per i risotti gran gourmet, per le insalate di riso proprio per l'aspetto dei chicchi ben sgranati.





RISOTTO ZUCCA E ZOLA
Ingredienti per 4 persone
280 g di Riso Carnaroli Principato di Lucedio
300 g di zucca
100 ml di vino bianco secco
brodo vegetale q.b.
qualche foglia di salvia
40 g di parmigiano grattugiato
160 g di gorgonzola dolce
1 scalogno
2 cucchiai di olio Extravergine di Oliva
petali di parmigiano q.b.
sale e pepe

Preparazione: pulire e tagliare la zucca a cubetti di 1 cm. Tritare lo scalogno finemente. Lavare un paio di foglie di salvia e asciugarle. Tagliare a pezzetti il gorgonzola. Scaldare il brodo vegetale. Scottare un paio di minuti i cubetti di zucca, in acqua bollente. Scolarli bene. In una pentola antiaderente mettere l'olio con lo scalogno, accendere il fuoco e fare dorare dolcemente lo scalogno. Unire la zucca, un pizzico di sale, la salvia, un po' di pepe e lasciare insaporire un paio di minuti a fiamma vivace. Unire il vino e fare evaporare. Aggiungere quindi il riso e farlo tostare. Mescolare di continuo. Unire 3-4 mestoli di brodo e continuare ad aggiungere il brodo, man, mano che si assorbe. A fine cottura, spegnere il fuoco, unire il Gorgonzola ed il Parmigiano Reggiano, amalgamare bene e lasciare riposare un minuto coperto. Decorare con petali di Parmigiano Reggiano e salvia.







Cosa ne pensate del risultato? Oltre ad essere bello da vedersi, devo riconoscere che il Carnaroli del Principato di Lucedio, tiene benissimo la cottura ed ha un gusto unico, sarà compagno fedele di tante mie ricettine, insieme ad un altro ottimo riso di qualità Arborio. Vi do appuntamento prossimamente con altri sfiziosi piatti tutti da gustare.

Sabina Sirianni.