martedì 30 settembre 2014

TORTA SALATA SFIZIOSA



 








 Oggi vi lascio una ricettina veloce, veloce e salva cena, anche in caso di ospiti inaspettati. In mezzora potrete portare a tavola un piatto da leccarsi i baffi nella sua semplicita', oppure potrete prepararlo con un giorno di anticipo, trovo che le torte salate siano ancora piu' buone il giorno seguente, proprio come le lasagne.


Ingredienti: un rotolo di pasta sfoglia rettangolare ( ma solo perche' avevo in casa questa, potete benissimo usare la pasta sfoglia classica rotonda ), 100 g di pancetta a fettine, 2 grossi wurstel o 4 piccoli, una mozzarella, 50 g di provola, 2 uova, 50 g di latte, 25 g di grana grattugiato, sale e pepe q.b.
Preparare gli ingredienti, tagliare i wurstel a rondelle, la scamorza a cubotti, le fettine di pancetta a meta' e la mozzarella a cubetti e fatta sgocciolare bene.
Nel frattempo in una larga terrina, sbattere le uova con il grana, il latte, aggiustare di sale ( non troppo per via della pancetta ) e pepe. Versare nel composto tutti gli ingredienti e amalgamare bene e delicatamente. Stendere la pasta sfoglia con la sua carta da forno in una teglia, versarci il composto e formare un bordino tutto attorno.






Infornare in forno gia' caldo a 200 gradi per circa 20 minuti, e finche' la superficie risultera' compatta e dorata. Sfornare, lasciare raffreddare per compattarla e solo in seguito tagliarla. 







Che ve ne pare? Non si mangia con gli occhi? Per chi non gradisce la pancetta, potete sostituirla con del prosciutto cotto o con lo speck, sara' ottima in tutte le varianti, il bello delle torte salate e' che si prestano ad un sacco di abbinamenti.

sabato 27 settembre 2014

TORTA MORBIDOSA ALL' UVA BIANCA









Chissa' perche', l' uva viene utilizzata pochissimo nei dolci, se non per decorare le crostate. Forse dipende dal fatto che togliere tutti i semini e' un lavoro piuttosto noioso, ma dal momento che avevo in casa un bel grappolone di uva bianca e nessuno la mangiava, ho pensato di creare un dolce, o meglio, una torta che fosse il piu' possibile soffice.

Non mi aspettavo un risultato tanto sorprendente, una delle torte piu' buone e semplici che io abbia mai fatto, perfetta per una merenda sana e golosa, una torta soffice, soffice da gustare fino all' ultimo morso, con l' uva che le conferisce un sapore molto delicato. Passiamo ora alla ricetta.

Ingredienti: 250 g di farina, 500 g circa di acini di uva bianca, 3 uova intere, 130 g di zucchero, 120 g di burro o margarina, io preferisco il burro, una bustina di lievito per dolci, un pizzico di sale, due cucchiaini di zucchero vanigliato.
Lavare e asciugare bene l' uva. Tagliare a meta' gli acini ed eliminare i semini, per le piu' pazienti potete togliere anche la buccia. Tenere da parte in una ciotola. Setacciare la farina con il lievito ed il pizzico di sale. Montare le uova con lo zucchero e lo zucchero vanigliato, finche' diventa un composto chiaro e spumoso. Nel frattempo avrete fatto sciogliere il burro nel microonde, aggiungetelo a filo e comunque non caldo. Per finire, unire la farina delicatamente a cucchiaiate. Io ho aggiunto anche un po' di latte, il composto non deve risultare troppo duro, ma leggermente fluido. Mettere in uno stampo imburrato e infarinato, oppure come ho fatto io, rivestire la teglia di carta forno e distribuite sopra il composto l' uva ed una spolverata generosa di zucchero. Infornate 45 minuti a 180 gradi, in forno gia' caldo. Fare la prova stecchino, sfornare e cospargere di zucchero a velo. Ecco il risultato.








Il risultato e' perfetto per una merenda sana e gustosa, abbinata ad un buon succo di frutta, cosi come piace a mio figlio. Si puo' fare anche con l' uva nera o mischiando uva bianca e uva nera, ma in casa nostra consumiamo solo uva bianca. Provate questa ricetta e ditemi cosa ne pensate.

lunedì 22 settembre 2014

MANOMAI, la crema in base al tuo gruppo sanguigno.









Oggi vi parlo di una scoperta rivoluzionaria che arriva da lontano e piu' precisamente dalla Thailandia. E' arrivata in un pacchetto stilosissimo, color rosso vermiglio, con un grazioso fiocchetto personalizzato ed un bigliettino scritto di pugno tutto per me. Solo dal packaging e' stato amore a prima vista...

Al suo interno un siero viso davvero particolare. Dopo aver provato varie creme, alla bava di lumaca, al siero di vipera e al veleno d' api, mi sono imbattuta in MANOMAI, che apporta un approccio tutto al naturale alla cura della pelle. Manomai, che deriva dalla parola thailandese MANO, mente/spirito e MAI, successo, vuole dimostrare come solo attraverso la perfetta simbiosi tra mente e spirito, si puo' arrivare al successo del creare un prodotto totalmente innovativo. Manomai offre una gamma di creme idratanti per il viso, esclusivamente formulate per lavorare in armonia con il tipo di pelle, abbinando il nostro gruppo sanguigno. La linea di creme Manomai e' stata creata prendendo spunto dal libro del Dr. Peter D' Adamo, ovvero "La dieta ideale per il tuo gruppo sanguigno", infatti e' risaputo che i gruppi sanguigni influenzano il nostro sistema immunitario, digerente e la salute in generale. E cosi, hanno creato delle creme che sfruttassero gli attivi che rispondono meglio alle esigenze della pelle, in base al nostro gruppo sanguigno.

Manomai contiene solo ingredienti naturali e di altissima qualita', che ci aiutano a mantenere alte le difese della pelle, la pelle deve infatti rimanere sana e forte per combattere gli effetti dell' inquinamento atmosferico e contrastare i segni del tempo.









Manomai abbina antiche tradizioni e scienza moderna per creare una gamma di idratanti viso, adatti al tipo di pelle dei quattro gruppi sanguigni. Le creme non contengono parabeni, oli minerali, detergenti aggressivi, coloranti artificiali, profumi sintetici. Non sono testati sugli animali. Mi e' stata offerta la possibilita' di provare Manomai It's for Type 0, il mio gruppo sanguigno.Ve la presento.









AROUND-THE-CLOCK FACIAL SERUM, un siero viso con alghe e Gueva Leae Extract. Ideale sia per il giorno, che per la notte, idratante, dona morbidezza alla pelle, rendendola luminosa e senza ostruirne i pori. Composta da estratti di alghe, ricca in vitamine minerali, oligoelementi e aminoacidi per mantenere la pelle giovane e sana. Il siero contiene anche estratto di stella alpina per rigenerare le cellule e donare elasticita', estratto di te' verde, estratto di corteccia di salice ed estratto di foglie di guava che contrastano l' invecchiamento cutaneo. Tra gli ingredienti troviamo anche vitamina E, acidi grassi essenziali come olio di argan, olio di oliva, olio di jojoba e burro di karite' per garantire elasticita'. Un siero che rafforza le membrane delle cellule, aumentando la produzione di collagene e migliorando la microcircolazione.
LA MIA ESPERIENZA: il siero e' contenuto in un' elegante flacone in vetro satinato, contiene 30 ml di prodotto, con dispenser che ne eroga la giusta quantita' . Il siero va agitato prima di ogni utilizzo, ovviamente come tutte le creme, va usato sulla pelle ben detersa, la sua consistenza e' piuttosto liquida e si assorbe facilmente. E' altamente idratante, io lo applico sulla pelle e con lievi massaggi lo faccio assorbire. L' ho usato anche come base per il make-up con buoni risultati ed ero piuttosto scettica, pensavo che la sua consistenza liquida non lo facesse assorbire alla perfezione ed invece non ho avuto nessun problema, forse perche' la mia pelle non e' grassa. L' uso costante mattino e sera, lascia la pelle perfettamente idratata, liscia e luminosa, riducendo i piccoli segni del tempo. Un siero che promuovo a pieni voti.

Vi invito a seguirli sul loro SITO e a mettere un bel mi piace alla loro PAGINA FACEBOOK. Ringrazio Manomai per la gentilezza dimostratami e per avermi omaggiata di questo bellissimo cofanetto, che tra l' altro trovo perfetto anche per un regalo originale...certo non si puo' dire che sia la solita crema, non lo pensate anche voi?

MALU' FOR KIDS e anche i nostri bambini hanno i loro gioielli...









Torno oggi a parlarvi di Malu' for kids, se vi siete persi la mia preview, potete leggerla semplicemente cliccando QUA.

Malu' for kids e' un interessante brand che soddisfa la voglia di originalita' dei nostri bambini, proponendo gioielli Made in Italy, pensati e creati dal gusto di due bambini, MAtilde e LUdovico, da cui deriva la scelta del nome MALU'.

Gioiellini pensati da dei bambini, per i nostri bambini. Chi meglio di loro puo' interpretarne i gusti ed i desideri? Il brand offre un ricco assortimento di gioielli, collane, bracciali ed orecchini in oro 9 kt ed argento, anche con zaffiri, diamanti e cristalli. Gioielli creati da esperti artigiani orafi di Valenza, che ne garantiscono la qualita' e ricercatezza. I gioielli possono essere creati anche su misura, potendo scegliere i materiali e se lo si desidera, l' incisione personalizzata.








Ecco allora che il gioiello Malu' for kids, diventa una perfetta idea regalo in quelle ricorrenze tipo comunioni e cresime, che non si sa mai cosa regalare ai bambini. Immaginate la sorpresa della bambine che, all' interno del pacchettino, troveranno il loro gioiellino prezioso e si sentiranno come delle piccole principesse, od il bambino che potra' esibire al polso la sua passione per il calcio... Io ho avuto il piacere di provare la qualita' dei gioielli Malu', grazie a questo braccialetto pensato per mio figlio.








Il braccialetto e' formato da un cordino nero intrecciato e regolabile in base al polso del bambino e il simbolo del basket color argento, con ciondolino riportante il marchio Malu', e' leggero e adatto alla spensieratezza di mio figlio. Niente di troppo impegnativo, ma bello e attuale da vedersi. E allora, cosa aspettate a farvi un giretto sul loro SITO? Troverete tante proposte interessanti, per acquisti rivolgetevi al loro shop, semplicemente cliccando QUA. Vi invito anche a mettere un bel mi piace alla loro PAGINA FACEBOOK, per rimanere sempre informati sulle novita' in casa Malu'.

venerdì 19 settembre 2014

UNA SOLA PAROLA... GRAZIEEEEE!!!








Scrivo queste poche righe, per ringraziarvi virtualmente una ad una, parlo al femminile perche' la maggior parte dei miei lettori sono donne e giovani ragazze, anche se a quei maschietti che mi leggono abitualmente o solo di passaggio ( santo Google Analytic che ti permette di avere un' idea del tuo pubblico, della fascia di eta' e del sesso ) mando un grosso abbraccio affettuoso, per avere la pazienza ed il coraggio di addentrarsi a volte in argomenti totalmente femminili.

In questi giorni ho raggiunto un obiettivo che, solo lo scorso settembre, non ritenevo possibile... i mille followers!!! Ho iniziato quest' avventura del blog il 27 luglio del 2013, perche' volevo fare qualcosa per me stessa, perche' sono una persona curiosa che ama confrontarsi con la gente e conoscere nuovi brand, sperimentare e provare. Ricordo ancora al Macef lo scorso anno, a Milano, quando speranzosa mi avvicinai ad un noto brand di bijoux, sperando in una proficua collaborazione e la pr mi snobbo' totalmente mettendo nero su bianco i numeri miseri del mio blog... E' grazie anche a quel rifiuto scortese che mi sono detta che ce
l' avrei fatta ad emergere nel panorama dei blog, che avrei costruito qualcosa di buono, frutto solo del mio lavoro e della mia passione. E ringrazio pubblicamente il brand Millelire , in particolare Simone Cintio, che simpaticamente si definisce Agricoltore di idee, per la fiducia accordatami da subito, il primo brand di un certo livello che mi diede fiducia anche se il mio blog era appena agli inizi. Ed ora, anche Millelire, a distanza di un anno ha fatto passi da gigante, oltre ai bracciali classic che tutti conosciamo, nel loro catalogo troviamo anche bracciali pop, orologi, t-shirt, pelletteria fiordiconio e Millelire bag.

Se mi guardo indietro, se vado a rivedere i miei primissimi post, mi viene quasi la pelle d' oca a vedere quanto erano scarsi, sarei quasi tentata di rimuoverli, le foto pessime scattate con il cellulare, la scrittura ancora incerta, uno stile ancora da definire.Ma non lo faccio, li tengo li preziosi, perche' stanno a dimostrare la crescita che ho avuto nel corso dei mesi. Ora posso ritenermi soddisfatta, nel tempo ho acquistato un' ottima macchina fotografica che mi aiuta tanto nelle mie foto, ho un mio personalissimo stile di scrittura e si, senza falsa modestia, credo di essere brava in quello che faccio.

Ringrazio tutti di vero cuore, ad iniziare da voi mie care followers che mi seguite sempre con tanto affetto e che mi permettete di esistere in questa foresta selvaggia di blog. Ho conosciuto nel mondo virtuale delle persone fantastiche, delle colleghe blogger speciali, una in particolare, Sabrina de I Viaggi di Ciopilla, mi e' entrata nel cuore. Siamo totalmente diverse, ma non c' e' santo giorno che non condividiamo pensieri, consigli, fatti personali e anche qualche pettegolezzo... Perche' se voi care lettrici, vedete solo il bello di questo lavoro, gli arrivi dalle aziende, le sorprese e gli omaggi, dietro ci sta tanto, tanto impegno, ricerca, contatti con aziende il piu' delle volte gentili e disponibili, ma anche responsabili marketing antipatici e cafoni con cui trattare, colleghe invidiose di quello che fai e di come lo fai.

Vi abbraccio tutte/i virtualmente, Sabina.





RUE FLAMBEE con la sua MADAME LOULOU, un carico di dolcezza.









Care amiche, oggi vi parlo di dolcezza, tanta dolcezza, presentandovi RUE FLAMBEE, azienda che produce e distribuisce prodotti dolciari di qualita', che non contengono grassi idrogenati, privi di ingredienti ogm e con coloranti naturali.

Un' azienda che nasce dalla lunga esperienza dei soci fondatori nei campi della pasticceria professionale, della confetteria, della gastronomia e della ristorazione. Le priorita' dell' azienda sono la ricerca e lo sviluppo, oltre alla scelta accurata delle materie prime da utilizzare che, insieme ai processi produttivi utilizzati, garantiscono sicurezza ai prodotti offerti.


Rue Flambée presenta la linea MADAME LOULOU, una vera pasticceria a disposizione nelle nostre case, che ci permette di preparare e decorare torte, dolci e dessert, ma anche pane, pizza e focacce. Preparati per dolci di altissima qualita', semplici anche per chi non ha molta dimestichezza con farina, uova, lievito. Veloci da preparare, pronti all' uso o premiscelati, la cosa bella e' che si conservano in dispensa a temperatura ambiente. Si aggiungono solamente un paio di ingredienti freschi, si amalgama et voila', il dolce e' servito.








Madame LouLou presenta una vasta gamma di preparati pronti all' uso, nello specifico:
Collezione WOW, Collezione Roselline, Collezione Hallo Kitty, Paste per decorazione, Le Mie Farciture, Le Mie Torte, I Miei Macarons, La Mia Panetteria, Il Mio Magic Gelato, Il Mio Pan di spagna, La Mia Royal Icing e Il Mio Lace Decor.

Io ho ricevuto una selezione dei loro prodotti: Torta al cappuccino, Brownie, Magic Cream al pistacchio, Cupcake alla vaniglia e Magic gelato al limone. Di questi preparati, tutti rigorosamente senza glutine e quindi anche adatti ai celiaci, ho apprezzato innanzittutto la semplicita' delle preparazioni, bastano davvero pochi passaggi e pochi minuti, per realizzare dei dolci buonissimi. Madame LouLou e' un valido aiuto per noi mamme, mogli e donne che lavoriamo. Anche chi non ha dimestichezza nella preparazione dei dolci, dovra' ricredersi sulla facilita' di utilizzo, vedendone la perfetta riuscita e soprattutto gustandola. Dolci tutti da assaporare fino all' ultima briciola, dal sapore genuino. Mi resta solo da provare i Brownie e poi mi saro' cimentata con tutti i preparati che mi hanno mandato. Ecco i miei risultati.

TORTA AL CAPPUCCINO.
Con la sola aggiunta di burro ed uova, ecco una torta soffice, soffice, dal gusto intenso, io ho usato uno stampo da ciambella, perfetta da accompagnare al caffe' o per una colazione nutriente.










GELATO AL LIMONE.
Un gelato gustosissimo che si prepara senza la gelatiera, si, avete letto bene. E' bastato aggiungere solo latte e panna, mixare con le fruste e lasciare in freezer per tre ore. Un gelato dal gusto delicato di limone, ma dal sapore intenso e corposo, una cremosita' unica, io l' ho accompagnato con una dolce variegatura di fragoline in pezzi. Un gelato perfetto per realizzare anche torte gelato.











CUPCAKE ALLA VANIGLIA CON MAGIC CREAM AL PISTACCHIO, anche qui solo aggiunta di un paio di ingredienti freschi e potrete ottenere i vostri dolcetti preferiti e grazie all' aiuto di Magic Cream farcirli a vostro piacere. Magic Cream si presta benissimo per la farcitura di torte, cupcake, ma anche per semplici dessert al cucchiaio, magari con l' aggiunta di pezzetti di frutta fresca o scagliette di cioccolato.









Scommetto che sono riuscita a farvi venire fame... Vi assicuro che in casa mia, questi preparati sono stati tanto apprezzati. La cosa bella e' che la loro gamma di prodotti, assicura varieta' infinite di preparazioni e voi potrete davvero sbizzarrirvi in cucina e trasformarvi in esperte pasticcere. Vi invito a visitare il loro SITO e a seguirli sulla loro PAGINA FACEBOOK, per essere sempre aggiornati sulle novita'.

mercoledì 17 settembre 2014

MYPHOTOBOOK.IT, quando le tue immagini diventano speciali.








Posso dire che le vacanze siano solo un lontano ricordo... Prepotentemente sono entrata nel tran, tran quotidiano, lavoro, blog, un figlio da seguire nel suo nuovo percorso in seconda elementare, casa e gatti da accudire.


Per fortuna esistono i ricordi, e per fortuna esistono le foto delle nostre vacanze per trasportarci con la mente a quei giorni felici e rilassati. Io sono una vera maniaca delle foto, nei mesi scorsi ci siamo regalati una signora macchina fotografica, desiderata da tanto tempo e ogni momento e' buono per immortalare il paesaggio, un immagine, mio figlio, i gatti o semplicemente il piatto cucinato. Sono una da scatto compulsivo, nell' arco di una settimana riusciamo a scattare anche duecento foto...la maggior parte rimangono salvate nella memoria del computer, ma gli scatti piu' belli vengono prontamente sviluppati e trasferiti su carta... vogliamo mettere il piacere di guardare una foto, di toccarla con mano, piuttosto che visionarla solo attraverso lo schermo di un pc?

Proprio per questa mia abitudine di sviluppare le foto, mi sono imbattuta in MYPHOTOBOOK, un sito che dal 2004 e' leader nel settore della stampa fotografica.








L' azienda offre soluzioni personalizzate: stampa foto, calendari, tele da parete, poster, libri su carta fotografica e fotolibri. Ho sempre desiderato provare la qualita' dei fotolibri, sono sempre stata dubbiosa, non so perche', ma questa volta ho voluto togliermi lo sfizio. Nel loro sito potrete trovare fotolibri a partire da 7.95€ in sette formati diversi e rilegature, si puo' scegliere tra la copertina rigida e morbida, tra carta lucida od opaca, come la preferisco sempre io. Realizzare il proprio fotolibro e' semplicissimo. Innanzittutto bisogna scaricare il software gratuito di myphotobook.it, cliccando sul tasto arancione con la scritta Scarica ora. Potrete installare il software con Adobe Air o tramite un classico download di software, a installazione conclusa si puo' iniziare subito a creare il proprio album, scegliendo tra le varie proposte e le pagine desiderate. Io ho scelto il modello Classic da 24 facciate, con carta opaca e copertina morbida. Si possono inserire le immagini scelte in automatico o realizzare noi stessi le pagine, scegliendo di inserire magari piu' immagini per pagina, scegliendo il colore di sfondo od inserendo un testo personalizzato.Insomma, massima autonomia per la composizione del nostro fotolibro. Una volta pronto, cliccare semplicemente su Ordina, inserire i dati richiesti, scegliere la modalita' di pagamento preferita ed inviare.
Oltre a due fotolibri, ho deciso di stampare anche un poster 20x30 di mio figlio, mi piaceva particolarmente una sua foto fatta sopra un vecchio aereo militare e cosi ho scelto di farla stampare in bianco nero.













La spedizione tramite corriere e' stata velocissima, in due riprese. Prima mi e' arrivato il poster perfettamente imballato in un rotolo rigido di cartone, l' indomani mi e' arrivata una maxi busta cartonata con i fotolibri. Ogni volta mi hanno avvisata per email dell' avvenuta spedizione.

La qualita' di stampa e' eccelsa, davvero, non potrei chiedere di piu' a questi fotolibri. Colori nitidi, foto ben definite, carta patinata opaca, sembra di sfogliare un catalogo di moda! Sono rimasta totalmente soddisfatta, sia dalla semplicita' di consultazione del sito, sia dalla consegna, ma soprattutto dall' alta qualita' dei prodotti che mi hanno mandato. Ho un grafico in casa e anche lui e' rimasto colpito dal servizio di qualita'. Ci tengo a sottolineare che myphotobook.it, rispetta l' ambiente, utilizzando carta che deriva da foreste a coltivazione sostenibile.

Vi invito a consultare il loro SITO, per vedere le loro proposte e a seguirli sulla loro PAGINA FACEBOOK, dove offrono spesso codici sconto e promozioni.

martedì 16 settembre 2014

RISOTTO ALLE ERBE E NOCCIOLE




Eccoci qua per una nuova ricetta sfiziosa, che coniuga croccantezza e morbidezza assieme.
Io sono un' amante dei risotti, da buona lombarda adoro il risotto alla milanese, ma apprezzo il risotto in tutte le sue varianti...ai funghi, al gorgonzola, al radicchio e pancetta, alla zucca, penso che la nostra fantasia possa portarci a preparare un sacco di varianti del classico risotto.

Oggi vi propongo un semplicissimo risotto alle erbe e nocciole, un risotto leggero e reso piu' gustoso e gourmet dal tocco finale delle nocciole. Seguitemi nella ricetta.

Ingredienti per 4 persone: 280 g di riso Carnaroli, un cespo di lattuga, due rametti di timo, uno spicchio di aglio, olio extravergine di oliva, 20 gr di nocciole piu' alcune per la decorazione, 60 g di burro, 50 g di parmigiano reggiano, 125 ml di vino bianco, uno scalogno, brodo vegetale, sale e pepe.
Pulire la lattuga, saltare le foglie in padella con uno spicchio di aglio e tre cucchiai di olio per qualche minuti, quindi eliminare l' aglio e frullarla fino a renderla una crema fluida. Assaggiare e regolare di sale e pepe.








Pulire lo scalogno, tritarlo e farlo rosolare in una pentola con meta' burro. Quando sara' diventato trasparente, aggiungere il riso e farlo tostare per qualche minuto prima di sfumare con il vino bianco, fare evaporare il vino ed iniziare ad aggiungere il brodo.








Versare il primo mestolo di brodo, mescolare con un cucchiaio di legno e attendere che venga assorbito prima di aggiungere il seguente. Continuare a mescolare e a meta' cottura, dopo circa 10 minuti, unire le foglioline di timo. Pestare leggermente le nocciole con un coltello e tenerle da parte. Quando il riso e' ben cotto, versare la crema di lattuga, togliere dal fuoco e mantecare con il burro rimasto ed il parmigiano grattugiato. Lasciare riposare 5 minuti con un coperchio, unendo eventualmente del brodo caldo se dovesse asciugarsi troppo. Versare su un piatto da portata e spolverare con le nocciole a pezzetti.









Non mi resta che augurarvi buon appetito, con un altro piatto dal gusto sorprendente. Lo so, i miei piatti non sono mai propriamente dietetici, ma se c' e' una cosa che amo tanto, quella e' proprio mangiare, variando e scoprendo sempre nuovi abbinamenti di sapore.

lunedì 15 settembre 2014

BIRRA BUFFA, sarda di carattere.







Oggi nel mio blog, ospito delle birre artigianali di carattere, che arrivano da una terra splendida che io amo tanto, meta di lontane vacanze estive e ricordi indelebili che porto nel cuore.
Birra Buffa, dal sardo " bevi ", rappresenta tre birre speciali, dal carattere diverso, ma accomunato da un sapore ed una qualita' unici, che ben rappresentano la terra splendida da cui nascono, la Sardegna.








La Birra Buffa, si caratterizza sul panorama delle birre artigianali, oltre che per il gusto, per il packaging delle loro bottiglie, che vanno a rappresentare tre caratteristiche distintive della Sardegna: il Nuraghe, le Maschere e la Pecora. Bottiglie che sapranno dare un tocco di colore alle nostre tavole.

Ma come si gusta una buona birra? Per apprezzarla appieno bisogna gustarla alla giusta temperatura, servita in ampi calici Welsse. Non servitela troppo fredda, inclinate il calice di 45°circa ed iniziate a versare la birra fino a 3/4 della sua capienza, poi piano, piano raddrizzatela in modo da fare formare una schiuma densa e corposa. Osservatene il colore, sentite il mix di profumi che varia a seconda del tipo: gusto morbido e vanigliato per la Bianca, delicato luppolato per la Bionda e l' inconfondibile sapore di malto per l' Ambrata.

Lievito, luppolo, malto e acqua sono i quattro magici ingredienti per una bevanda dal sapore antico. E ora vediamo nello specifico le caratteristiche di queste tre qualita' di birre.


BIRRA BUFFA BIONDA, una birra artigianale tipo Blond Ale Inglese, con corpo leggero e mediamente luppolata. Abbina sapientemente i profumi floreali all' intensita' erbacea del luppolo fresco. Grazie alla rifermentazione in bottiglia, il suo gusto e' in continua evoluzione. Ha una gradazione alcolica di 5,00%VOL ed e' prodotta con un  mix sapiente di quattro elementi selezionati: acqua pura, malto d' orzo selezionato, lievito e inflorescenze di luppolo. Ottima come aperitivo, e' ideale in qualsiasi momento della giornata. Si sposa bene con i risotti e la pizza, ma non stona neanche con gli antipasti leggeri. Si accompagna armoniosamente con torte salate, focacce aromatizzate, crostini con crema di verdure. Domina su tutto una fresca nota di uva bianca con un delicato retrogusto di luppolo.









BIRRA BUFFA AMBRATA, una rossa artigianale stile Strong Ale, con una moderata corposita', si distingue per i suoi profumi fruttati di bacche rosse e note di luppolo fresco. Gradazione alcolica di 6,00% VOL, questa Ambrata non viene pastorizzata, ne' filtrata, ma fatta rifermentare per un mese in bottiglia. Acqua pura, malto d' orzo, lievito e luppolo i suoi ingredienti. A tavola accompagna egregiamente i piatti a base di carne, le lasagne alla bolognese, i malloreddus alla campidanese, le verdure ripiene e, a mio giudizo, delle belle pizze ricche come le nostre. Al gusto ha un sentore di tostato e arancia con un finale di luppolo.









BIRRA BUFFA BIANCA, una birra artigianale stile Blanche. Gentile e delicata, di colore oro pallido e dal sapore morbido e vanigliato con un mix di profumi fruttati, vaniglia e bergamotto. Non pastorizzata, ne' filtrata, viene rifermentata in bottiglia per un mese. Ha una gradazione alcolica di 5,00% VOL, e' composta da un mix di malto di frumento, grano non maltato, malto d' orzo, luppolo, spezie, lievito e acqua pura. Per le sue note agrumate e acidulate, si sposa perfettamente con i piatti a base di carpaccio di pesce, ostriche e sushi, perche' ne esalta il sapore iodato. Ma io amo tanto la carne, e ho scelto di gustarla, con estrema soddisfazione con una bel cordon blue casalingo, farcito con speck e sottiletta. La mia Birra Buffa preferita, dissetante, leggera, perfetta anche come aperitivo.


Sono rimasta totalmente soddisfatta dal gusto della Birra Buffa, birre artigianali di qualita' e dal carattere deciso. Sono certa che, una volta provate, ve ne innamorerete anche voi, oltre a venire conquistati dal packaging delle bottiglie...sono cosi belle e simpatiche!!! Vi invito a visitare il loro SITO e a seguirli sulla PAGINA FACEBOOK per essere sempre aggiornati sulle novita'.

sabato 13 settembre 2014

PENNONI CON PESTO DI MELANZANA E NOCI






Sapete quanto io ami cucinare, penso di avervelo ripetuto un milione di volte, quindi non mi dilungo troppo. Ultimamente ho dato libero sfogo alla fantasia e provato varie versioni del pesto alla genovese, che amo tanto, cosi per variare, ho creato delle varianti sfiziose e semplici da preparare, dal pesto alla rucola accompagnato da mazzancolle, a quello di foglie di sedano, noci e zola. Dal pesto di zucchine a quello nuovo, nuovo che vi presento oggi, il pesto di melanzana e noci.

Ingredienti per 4 persone: 320 g di pennoni o pasta formato maxi, 1 melanzana, 1 mazzetto di basilico fresco, una decina di gherigli di noce, olio extravergine di oliva, grana grattugiato ed a scaglie, sale e pepe q.b.







Tagliare la melanzana a cubetti e farla cuocere in padella con poco olio e qualche cucchiaio di acqua, un pizzico di sale e lasciare andare per 15 minuti circa. A cottura ultimata, lasciare raffreddare e frullare la melanzana con il basilico, 2 cucchiai di grana, i gherigli di noce, una presa di sale ed olio extravergine di oliva fino ad ottenere una bella cremina che non deve risultare troppo liquida. Nel frattempo cuocere la pasta al dente, scolarla e trasferirla in una terrina con il pesto di melanzana e noci, amalgamare bene, impiattare decorando con scagliette di grana, pepe e ciuffetto di basilico.










Spero che il mio semplice piatto, possa esservi piaciuto. Provatelo, farete un figurone con i vostri ospiti. Per la decorazione di posate e bottiglia di vino, gli innovativi fiori decorativi di VINSTRIP, perfetti per dare carattere e stile alla vostra tavola. Alla prossima ricetta!