domenica 28 dicembre 2014

CIOCCOLATERIA NAPOLEONE... un caffe'? No, COFFEE BRIK!!!







Se capitate dalle parti di Rieti, non potete non fare un salto alla Cioccolateria Napoleone... appena entrati, avrete l' impressione di stare in un vero e proprio paradiso di golosita'... praline per tutti i gusti ed i palati, torte al cioccolato, biscotti, creme spalmabili, barrette. Trent' anni di esperienza nel settore della pasticceria, gelateria e cioccolateria, ed i prodotti pregiati e particolari che nascono dalle idee del gran Maestro Pietro Napoleone, fanno di questo negozio il top per gli amanti del cioccolato e non solo.

Oltre a prodotti particolari che incontrano i sapori tipici del territorio reatino, come il cioccolato ripieno di pane tostato ed olio Extravergine Sabino e la mitica crema spalmabile Rietella, souvenir preferito dai clienti, Cioccolateria Napoleone e' anche Gelateria Artigianale, con ampia scelta di gusti a base di cioccolato, ma anche di frutta fresca di stagione e prelibatezze perfette per la stagione invernale, come le cioccolate con panna vari gusti o l' innovativo Choco Meal, un soffice panino goloso, contenente un medaglione di cioccolato vari gusti che, scaldato sulla piastra, si scioglie, ma non cola, per una perfetta pausa energetica tutta cioccolatosa.




Ma io oggi voglio presentarvi l' innovativo Coffee Brick, il nuovo modo per prendere il caffe'. Non si tratta di un normale cioccolato al gusto caffe', bensi di un vero e proprio caffe' solido, una tavoletta da 100 g infatti, equivale a 6 espressi! Potrete quindi concedervi la vostra pausa caffe' in qualsiasi momento della giornata, al lavoro, in auto, durante una passeggiata, persino mentre praticate sport. Prodotto con Arabica 100%, lo troverete in 5 versioni ( Santos, Nicaragua, Colombia, Santos Decaffeinato e Special Blend ), che si distinguono per le varie intensita' di gusto. Vi assicuro che e' una vero e proprio concentrato di energia, perfetto quando si ha bisogno di ricaricarsi e poco tempo per concedersi il piacere di un caffe' al bancone di un bar... Senza tralasciare il fatto che, Coffee Brick, vi permettera' di assimilare tutti i benefici del caffe', in quanto andremo a mangiarne integralmente il seme ed inoltre e' l' unico caffe' corretto con l' ambiente, in quanto non genera rifiuti ( niente cialde, bustine, bicchierini da smaltire ) e non utilizza energia ( che invece serve alle macchinette dei bar ). E ora vi presento la mia veloce idea golosa con Coffee Brick Santos Decaffeinato.


PROFITTEROLS CON CREMA PASTICCERA AL PROFUMO DI COFFEE BRICK
Ingredienti: 16 bigne' pronti grandi, una busta di preparato per crema pasticcera ( ma se non avete i minuti contati come me, preparatela voi stessi ), 150 g di zucchero, 75 ml di acqua, 100 g di Coffee Brick Santos Decaffeinato, latte q.b e granella di nocciole a piacere.
Preparazione: preparare la crema pasticcera, seguendo le indicazioni. Con una sac a poche, farcire i bigne' con la crema. Nel frattempo, procedere con il caramello: mettere in un pentolino lo zucchero con l' acqua, fare sciogliere a fuoco basso lo zucchero continuando a mescolare. Spegnere e colare il caramello sopra ai bigne' disposti a piramide sopra un piatto da portata. Sciogliere la tavoletta di Coffee Brick in un pentolino, con un po' di latte, continuando a mescolare. Spegnere e colare il cioccolato fuso sui bigne' e decorare con granella di nocciole. Conservare in frigo.






Cosa ne pensate del risultato? Io penso che farete un figurone con i vostri ospiti. Il gusto intenso del caffe', ben si sposa con la dolcezza della crema pasticcera.

Cioccolateria Napoleone vi aspetta in Piazza Oberdan 75, a Rieti. Ma se siete impossibilitati ad andarci, il SITO ha anche un ricco E-SHOP dove potrete acquistare tante golosita' come praline per tutti i gusti, tavolette di cioccolato, Coffee Brick, Choco Meal, creme spalmabili per ogni palato ( bianca, pistacchio, cacao, nocciola, gianduia, peperoncino e caffe' ), birra spalmabile, torrone spalmabile e tante altre dolcezze. Per i vostri acquisti, cliccate semplicemente QUI.

Io ringrazio Cioccolateria Napoleone, per avermi fatto conoscere il gusto intenso di Coffee Brick, un vero piacere per il palato!

sabato 27 dicembre 2014

AMARETTI DELLA VALLE... delizie tutte da mordere!








Chi di voi non tiene in dispensa qualche dolcezza da offrire ai propri ospiti con il caffe' od un buon the' caldo? O da concedersi in qualche pausa golosa? Io sono una di quelle che deve avere sempre a portata di mano qualche golosita', qualche biscottino da accompagnare alle sue pause davanti ad una fumante tazza di caffe' nero...

Oggi nella mia cucina ospito dei prodotti marchigiani di tutto rispetto, Amaretti della Valle, delle dolcezze tutte da mordere, buone come quelle fatte in casa, genuine perche' composte solo da pochissimi ingredienti. La lista degli ingredienti e' infatti cortissima, solo mandorle armelline, che donano quell' inconfondibile sapore dolce amaro e profumo intenso, zucchero ed albume d' uovo, niente farina, aromi e conservanti, quindi prodotti adatti anche alle persone celiache.Nel loro e-shop troveremo amaretti classici, amaretti con
l' aggiunta di una colata di pregiatissimo cioccolato, nella versione degli amaretti al cioccolato, amaretti al cocco, all' arancia, al limone, amaretti cocco e cioccolato e amaretti classici nelle confezioni multicolor. Potremo scegliere tra la scatola, il sacchetto ed il tubo, con la particolarita' degli amaretti confezionati singolarmente per conservarne la fragranza. Oltre agli amaretti, troveremo anche i biscotti " Brutti ma
Buoni ", li conoscete? Sono biscotti deliziosamente croccanti, prodotti con profumatissime nocciole italiane, dall' aroma intenso, zucchero, albume di uovo e un leggero aroma di vaniglia.

Solitamente amaretti e biscotti, vengono accompagnati ad una tazza di caffe' o the', ma perche' non utilizzarli per realizzare un dessert goloso e raffinato, come questo che vado a presentarvi io?


CROCCANTE DOLCEZZA AL MASCARPONE
Ingredienti: Amaretti della Valle classici, 250 ml di mascarpone, 4 uova, 4 cucchiai colmi di zucchero, un cucchiaio abbondante di Marsala, 1 cucchiaio di estratto di vaniglia, biscotti Brutti e Buoni di Amaretti della Valle, cioccolato fondente.
Preparazione: separare i tuorli dagli albumi. Mettere in una ciotola i tuorli con lo zucchero, la vaniglia e montare finche' il composto diventa spumoso, soffice e raddoppia di volume. Unire il Marsala e continuare a montare. Unire piano, piano con la spatola il mascarpone, amalgamando bene e alla fine gli albumi montati a neve ben ferma. Conservare in frigo per circa mezzora. Sbriciolare grossolanamente gli Amaretti della Valle classici e metterli sul fondo delle coppette.




Ricoprire con abbondante crema al mascarpone. Guarnire con i Brutti e Buoni sbriciolati e con scagliette di cioccolato fondente. Guardate che piccoli capolavori golosi, belli da vedersi e buoni da mangiarsi, provare per credere.





Non posso descrivervi la bonta' di questi amaretti e biscotti, l' unico modo e' assaggiarli voi stessi. Cosa aspettate? Per i vostri acquisti, cliccate semplicemente QUI. Vi invito anche a scoprire le loro dolcezze nel SITO e a seguirli nella loro PAGINA FACEBOOK.

venerdì 26 dicembre 2014

IDEE SFIZIOSE SULLA TAVOLA DELLA VIGILIA...





Chi mi legge regolarmente, conosce la mia passione per la cucina. La cucina e' la mia stanza preferita, il mio regno, dove passo ore a sperimentare ricette, a provare nuovi abbinamenti culinari... Mi piace cucinare e ahime', mi piace mangiare, motivo per cui sono perennemente in lotta con quei 3/4 kg di troppo. In ogni caso, le feste per me, sono un' ottima occasione per sperimentare piatti insoliti o anche solo diversi dai miei abituali, anche se devo riconoscere di essere una cuoca molto versatile. Ecco alcune delle mie proposte per il cenone della vigilia di Natale.


MINI QUICHE SALMONE E ZUCCHINE.
Ingredienti: 1 rotolo di pasta sfoglia, 300 g di zucchine, 3 uova, 100 ml di panna, 100 g di salmone, 50 g di parmigiano grattugiato, sale e pepe. Preparazione: tagliare a cubetti le zucchine, tuffarle in acqua bollente per un paio di minuti, scolarle e tenerle da parte. Mescolare in una terrina le uova con la panna, il parmigiano, il sale e il pepe. Aggiungere le zucchine ed il salmone tagliato a pezzettini. Amalgamare bene. Foderare gli stampini imburrati con la pasta sfoglia, riempire con il composto ed infornare in forno caldo a 180 gradi per circa 30 minuti.




ANELLI DI CALAMARO RIPIENI.
Ingredienti: 4 calamari, 14 gamberi, un uovo piu' un albume, 40 g di mollica di pane raffermo, mezzo bicchiere di brodo vegetale o di pesce, una carota, uno spicchio di aglio, 2 cucchiai di piselli surgelati, 5 cucchiai di vino bianco secco, un ciuffo di prezzemolo, olio extravergine di oliva, sale e pepe. Preparazione: tagliare la carota a cubetti, scottarla in acqua bollente salata per qualche minuto. Sgocciolare la carota, tenendola da parte e lessare i piselli per un minuto. Pulire i calamari, mettere i tentacoli e le pinne nel mixer, unire tre quarti dei gamberi, l' uovo piu' l' albume, un cucchiaio di vino bianco, aglio, prezzemolo, la mollica del pane ( precedentemente ammorbidita nel brodo caldo e strizzata ), sale e pepe. Frullare. Mescolare al mix le carote ed i piselli. Suddividere la farcia all' interno delle sacche dei calamari, non riempiendole troppo perche' in cottura tendono ad aumentare di volume, aggiungere un paio di gamberi interi e richiudere bene con degli stecchini. Mettere i calamari ripieni su un foglio di alluminio, salare, pepare, irrorare con il vino rimasto, un filo di olio e chiudere con l' alluminio a cartoccio. Metterli su una teglia e cuocere in forno caldo a 160 gradi per 50 minuti. Lasciare intiepidire nell' alluminio e tagliare a fettine.




TRAMEZZINI MISTI
Nessuna difficolta' per questi morbidi tramezzini, che potrete farcire con tutto quello che vi suggerira' la fantasia, io ho usato solo l' accorgimento di infilzarli con uno stecchino per praticita'. Potete farcirli con le fette intere a vostro piacimento, io ho fatto sia una versione di pesce ( tonno/mascarpone e maionese/salmone ) sia una versione con salumi misti, maionese ed insalatina. Avvolgeteli quindi in pellicola e lasciateli riposare un' oretta in frigorifero. In seguito, potrete tagliarli a meta', e dalla meta', ricavarne un' altra meta', infilzando con degli stecchini lunghi.




INSALATA DI POLPO E PATATE
Il procedimento e' un po' lungo e laborioso, ma permette di ottenere ottimi risultati. Ammetto che ero un po' spaventata all' idea di preparare da me il polpo, in quanto ho letto spesso che, una cottura sbagliata puo' toglierne morbidezza e gusto, ma sono testarda ed ho voluto cimentarmi nella preparazione. Per prima cosa mi sono procurata un bel polpo di circa un kg, decongelato ( consente di avere una polpa piu' tenera, rispetto ad un polpo fresco ) e pulito. L' ho messo in una pentola, coperto con acqua fredda e messo sul fuoco. Dal bollore calcolate circa 40 minuti di cottura a fuoco medio, a fine cottura il polpo deve risultare bello morbido. Spegnete e lasciate raffreddare il polpo nella sua acqua di cottura. Nel frattempo avrete lessato le patate, tagliatele a tocchetti non troppo piccoli e mettetele in una terrina. Aggiungete il polpo tagliato a pezzetti di circa 2/3 cm e condite con un' emulsione ottenuta con olio extravergine di oliva, sale, pepe ed il succo di un limone. Cospargete con prezzemolo tritato.




SPIEDINI DI GAMBERONI E POLENTA
Ingredienti:16 code di gamberone, 150 g di farina per polenta a rapida cottura, 60 g di speck a fettine, uno spicchio di aglio, un rametto di rosmarino, un mazzetto di timo, burro, olioextravergine di oliva, sale e pepe.
Preparazione: preparate la polenta seguendo le indicazioni. Versatela su una placca inumidita, copritela con carta da forno e stendetela con un mattarello formando uno strato di circa un cm e mezzo. Lasciarla rassodare. Pulire i gamberoni, ricordandosi di togliere il filo nero sul dorso, tritare il rosmarino, il timo e
l' aglio e passare i gamberoni nel mix di erbe. Condirli con olio, sale e pepe e lasciarli insaporire per circa 20 minuti. Avvolgete ogni gamberone con una strisciolina di speck. Con uno stampino a cuore, ma potete anche usare altre forme, ricavare tanti cuori dalla polenta e infilateli sugli stecchini lunghi, alternandoli ai gamberoni. Fare sciogliere poco burro in una pentola e rosolarvi gli spiedini un minuto per lato.




E voi cosa avete preparato di buono? Aspetto di conoscere i vostri piatti piu' sfiziosi o golosi, magari riuscirete a darmi qualche nuova idea per i prossimi buffet... intanto godetevi le mie proposte.

lunedì 22 dicembre 2014

PIADINA SALSICCIA E STRACCHINO.








Ci sono alcuni alimenti che in una casa non possono mancare mai, pasta, patate e... piadine. La piadina e' in grado di salvarmi in quelle occasioni dove si ha voglia di qualcosa di sfizioso, ma poco tempo per mettersi ai fornelli, ed e' solitamente gradita anche dai piccoli di casa. Gli abbinamenti per la piadina sono molteplici, si va dai piu' semplici con crudo e stracchino come preferisce mio figlio, ai piu' elaborati, alle versioni dolci e ognuna di noi penso che abbia la sua ricetta sfiziosa, un vero e proprio cavallo di battaglia, da presentare anche in caso di ospiti inattesi.

Nella mia cucina ha trovato cosi posto Artigianpiada, che dal 1994 produce piadine e cascioni dal sapore tutto artigianale e buone come sanno esserlo solo le piadine romagnole. Materie prime di elevata qualita', ricerca ed innovazione, vanno di pari passo nella produzione di prodotti che andranno a soddisfare le esigenze di qualsiasi palato. Troveremo piadine da banco frigo, piadine biologiche fatte con farina di farro o farina di grano kamut, piadine tradizionali, le specialita' Che pizza, perfetto connubio tra piadina e pizza e piadine e cascioni gia' farciti.


Per la realizzazione di questa ricetta, ho usato la piadina L' Extravergine, leggera, senza conservanti, ne' grassi idrogenati e con il suo intenso sapore di olio extravergine di oliva.

PIADINA CON CIPOLLA ROSSA E SALSICCIA

Ingredienti per 2 persone:
2 piadine Artigianpiada L' Extravergine
1 cipolla rossa
2 salsicce
4 cucchiai di stracchino
olio extravergine di oliva
rosmarino
sale e pepe q.b
Preparazione:
Affettare sottilmente la cipolla e condirla con poco olio, sale e pepe, lasciandola marinare una mezzoretta. Spellare e sbriciolare le salsicce, metterle in una padella antiaderente senza condimento, salare leggermente e pepare, cuocerle finche' sono ben rosolate, insieme a deglia aghi di rosmarino. Aggiungere a questo punto la cipolla e fare appassire. Nel frattempo, scaldare le piadina un minuto per lato, toglierle dal fuoco, farcirne meta' con lo stracchino, la salsiccia con la cipolla, chiudere e scaldarle sulla piastra un minuto per parte.





Una piadina favolosamente favolosa, dal sapore unico, ve la consiglio caldamente. Fatevi un giretto nel loro SITO ed un bel like alla loro PAGINA FACEBOOK, io vi rimando prossimamente con le nuove stuzzicanti ricette.

giovedì 18 dicembre 2014

ACETO BALSAMICO VOM FASS, un tocco gourmet per i vostri piatti.







Ecco come un semplice piatto, si trasforma in un piatto gourmet. Questo succede quando si utilizzano prodotti di qualita', che regalino quel certo tocco in piu' alle nostre ricette. Mi riferisco ai prodotti Vom Fass e nello specifico ai suoi aceti balsamici particolari.

Ecco la mia proposta di quest' oggi.

RUOTE CASARECCE CON GAMBERONI E ACETO BALSAMICO DI FRAGOLA

Ingredienti per 2 persone:
200 g di pasta casereccia formato ruote
6 gamberoni
15 pomodorini Ciliegino
1 spicchio di aglio
Olio extravergine di oliva q.b.
Aceto balsamico di fragola Vom Fass
Sale
1 ciuffo di prezzemolo




Preparazione:
Lavare i pomodori e tagliarli a meta'. Metterli in un piatto e aromatizzare con una spruzzata generosa di Aceto balsamico di fragola Vom Fass. Lasciare marinare per una mezzora. In una padella antiaderente, mettere un filo di olio e lo spicchio di aglio, che lascerete imbiondire e poi eliminerete. Aggiungere a questo punto i pomodorini con la loro marinatura, lasciar appassire e aggiungere i gamberoni puliti e spellati. Salate e prima di spegnere, cospargete con il trito di prezzemolo. Nel frattempo avrete fatto lessare la pasta al dente, scolatela e aggiungetela in padella con il condimento, facendo saltare a fuoco vivace. Impiattare, cospargere con un filo di Aceto balsamico di fragola Vom Fass e guarnire con un ciuffo di prezzemolo.




Se invece avete i minuti contati, vi propongo una veloce insalata mista, con rucola, pomodorini pachino, formaggio primosale a cubetti, sale, olio extravergine di oliva, pepe nero ed una spruzzata di Aceto balsamico di mirtillo rosso Vom Fass.




E con queste proposte vi lascio. Per acquistare l' Aceto balsamico di fragola, cliccate QUA

martedì 16 dicembre 2014

L' ARTIGIANO IN FIERA, INCONTRI SPECIALI ED UN BEL BICCHIERE DI FICODì







Scrivere questo post per me e' speciale, perche' mi riporta ad una splendida giornata passata in compagnia della mia collega blogger, nonche' amica Sabrina de I viaggi di Ciopilla.

Dalla sua intuizione, nasce l' idea di una post specchio che vadi a raccontare il nostro incontro, perche' nessuna meglio di lei poteva scrivere dell' emozione di quel giorno...Quello che troverete scritto qua sotto nel virgolettato, e' stato scritto dalla mia collega Sabrina e lo troverete uguale, uguale nel suo blog, proprio come se i due post stessero davanti ad uno specchio.




"Il mondo dei blog e' un mondo strano. Pieno di tante menti diverse e opinioni contrastanti nella marea di blogger. Io ho avuto la fortuna di incontrare un' amica, colei che chiamo socia: Sabrina de I viaggi di Ciopilla. La nostra amicizia e' nata quasi per caso e in un anno si e' trasformata creando quella sinergia di pensieri comuni che a detta dei nostri mariti fa quasi paura. Io penso a una cosa e in quel momento anche Sabrina la sta pensando. Io faccio una cosa e dopo un secondo lei mi anticipa facendo la stessa identica cosa. Sara' il nome? Sara' che siamo in sintonia come non mai? Chussa'! Sara' che io e Sabrina ci siamo conosciute anche nella realta'. Complice una manifestazione a Milano, L' Artigiano in Fiera, alle ore 11.30 del 6 dicembre 2014, i Cattivi Pensieri sono venuti in contatto con i Viaggi nel lungo tunnel che portava negli stand della fiera."

Ovviamente siamo subito state attratte dalla sezione food & drink, con i sapori, i profumi ed i colori della nostra amata Italia. Degustazioni, piccoli peccati di gola, strette di mano, piccoli acquisti e incontri con varie aziende con cui avevamo collaborato, hanno reso l' esperienza davvero indimenticabile. E grazie agli accordi presi in settimana con il signor Carmelo, ci siamo dirette nella sezione Sicilia, dove siamo state invase subito da un mix irresistibile di colori e profumi, per fermarci davanti allo stand di Ficodì.





Dietro il brand Ficodì, c' e' l' esperienza dell' Azienda Fattoria Valle del Sole, che produce artigianalmente i suoi prodotti come creme liquorose e liquori, ma anche rosoli, marmellate e confetture, con ingredienti naturali come fichi d' india, mandarini, pistacchi, limoni, mandorle e tanti altri. Un ricco catalogo di liquori per ogni gusto, dal liquore Ficodì ficodindia, delicato, adatto sia come aperitivo, che come coktail, dolce, cremoso, perfetto se bevuto ghiacciato e che ben si sposa anche con pasticceria ( il top sarebbe proprio quella siciliana ), gelati e panna cotta. Ai liquori alla cannella, mandarino, limone, mandorla, melagrana e pistacchio.

Ma grazie alla gentilezza di Salvo, che ci ha fatto degustare un bicchierino di crema liquorosa al pistacchio, mi sono innamorata proprio della varieta' infinita delle loro creme, al mandarino, gelso nero, cannella, fragola, cacao, limone, mandorla, caffe', nocciola, alloro, liquirizia, melone e appunto pistacchio. Il gusto del pistacchio era favoloso e il liquore e' quasi passato in secondo piano, non mi e' pesato affatto tenendo conto che io non sono una grande bevitrice. Penso che i loro prodotti siano perfetti per dei cadeaux natalizi, sono anche belli da vedersi e vi faranno fare ottima figura. Ovviamente non potevo non approffittarne per provare alcuni loro prodotti.




Vi invito quindi a visitare il loro bellissimo SITO e a cliccare mi piace sulla loro PAGINA FACEBOOK, per essere sempre aggiornati sulle iniziative e novita'. Ringrazio il signor Carmelo per la sua disponibilita' nei confronti miei e della mia collega Sabrina ed il cugino Salvo per l' accoglienza. Dell' Artigiano in Fiera mi rimane il ricordo di una splendida giornata, ricca di contenuti e di un tremendo mal di piedi, dopo ore ed ore a girovagare per gli stand.

domenica 14 dicembre 2014

IDEE CON LE NOCCIOLE







Forse non tutti sanno che, le nocciole, di cui quasi tutti andiamo ghiotti, sono preziosissime per il nostro organismo. Ricche di vitamina E ed aminoacidi essenziali, se consumate regolarmente, hanno effetti positivi sulla nostra salute, in quanto l' acido oleico contenuto nelle nocciole, aiuta ad innalzare i livelli del cosidetto colesterolo buono, oltre ad avere un effetto antiossidante, risultando utile contro l' invecchiamento dei tessuti.

Oggi la mia cucina e' stata invasa dal profumo avvolgente delle nocciole di Scoiattolo Rosso, azienda cuneese, nata nel 2012, approcciandosi con una commercializzazione che si basava sulla "filiera corta", offrendo quindi agli acquirenti prodotti piu' sani, freschi e senza nessun costo aggiuntivo sulla distribuzione.
Scoiattolo Rosso coltiva e commercializza la nocciola "Tonda gentile trilobata", tipica del Piemonte, un prodotto a marchio I.G.P. Un' azienda a conduzione famigliare, che assicura competenza e attenzione in tutte le fasi della lavorazione delle nocciole, offrendo prodotti dal sapore genuino.




Nella mia dispensa sono cosi entrate le nocciole tostate, la granella di nocciole, la farina di nocciole e la pasta di nocciole, tanti prodotti che si prestano a ricette diversissime tra loro, ma ricche di gusto e profumo. Ho cosi scoperto che la Pasta di Nocciola si presta benissimo per aromatizzare torte, creme e gelati, io ho invece pensato di aromatizzare il caffe', trasformandolo quindi in una pausa energetica e golosa, un profumo indescrivibile... bastera' versare sul fondo della tazzina, un cucchiaino abbondante di pasta di nocciole, un cucchiaino di zucchero e mischiare, aggiungendo a poco, a poco il caffe' caldo, continuando a mescolare.




Con la granella di nocciole ho realizzato sia un primo piatto gran gourmet, che un dolce. Partiamo dal mio

RISOTTO CON FUNGHI E NOCCIOLE
Ingredienti per 4 persone: 60 g di funghi porcini secchi, 350 g di riso, 50 g di burro, 1 piccola cipolla bianca, un paio di manciate di granella di nocciole, brodo vegetale q.b., parmigiano grattugiato, sale.
Preparazione: mettere a bagno i funghi secchi per circa un' oretta, per farli rinvenire. Facciamo imbiondire la cipolla tagliata sottile nel burro e dopo aggiungiamo il riso, facendolo tostare. Aggiungiamo un po' di brodo, i funghi tagliati a pezzetti e aggiungiamo il brodo caldo, man, mano che si asciuga. Aggiungere quindi la granella di nocciole, terminiamo la cottura, mantechiamo il tutto con una noce di burro ed il parmigiano. Impiattiamo e cospargere con altra granella per decorare.




E poi c' e' un dolce veloce, veloce, che da tempo e' un mio cavallo di battaglia e lo propongo sempre nelle occasioni speciali come compleanni, festivita', ecc.

CANNOLI RIPIENI DI RICOTTA E CREMA DI NOCCIOLE.
Ingredienti: 9 cannoli vuoti gia' pronti ( si trovano in qualsiasi supermercato, reparto dolci ), 1 confezione di ricotta da 250 ml, 1 vasetto di crema di nocciole, cannella, 50 g di zucchero, granella di nocciole q.b, brandy, zucchero a velo.
Preparazione: lavoriamo la ricotta e lo zucchero con un cucchiaio di legno, aggiungere la cannella in polvere a vostro piacere, giusto per aromatizzare la crema e con il composto, riempire meta' cannolo. Mescolare la crema di nocciole con un cucchiaio di brandy ( opzionale ) e amalgamiamo. Riempire con la crema alla nocciola, la meta' vuota del cannolo. Decorare le due estremita' ( bianca e marrone ) con la granella di nocciole e spolverizzare i cannoli con zucchero a velo.
 



E per finire in dolcezza, ecco un' altra bomba calorica...

PALLINE DI NOCCIOLA
Ingredienti: 150 g di crema di nocciola, 250 g di farina di nocciole, nocciole pelate q.b., mezza tazzina di caffe', cacao amaro, zucchero a velo.
Preparazione: mescoliamo in una ciotola tutti gli ingredienti escluso il cacao amaro, deve uscire un impasto morbido. Nel caso non sia morbido, aggiungere mezza tazzina di caffe' freddo. Fare delle palline nel palmo delle mani, inserendo all' interno la nocciola tostata. Passare poi le palline nel cacao amaro e metterle nei pirottini. Io ci ho messo anche una spolveratina di zucchero a velo, ma e' facoltativa. Si conservano in frigo per diversi giorni ( nel caso avanzino, ma... dubito ).




Vi assicuro che il profumo delle nocciole Scoiattolo Rosso, e' fenomenale. Vi do appuntamento alle prossime ricette. Nel frattempo vi invito a visitare il loro SITO, dove potrete anche fare i vostri acquisti e a seguirli sulla loro PAGINA FACEBOOK

sabato 13 dicembre 2014

FUSILLI FERRARA A MODO MIO.






Partecipo con estremo piacere al 1° Contest indetto da Pasta Ferrara, per la realizzazione della mia ricetta ho utilizzato i fusilli di pasta di semola di grano duro, trafilata al bronzo. Pochi ingredienti e passaggi semplici, consentiranno di creare un piatto gran gourmet da leccarsi i baffi, anche per palati sopraffini... provare per credere. Seguitemi.

FUSILLI FERRARA A MODO MIO

Ingredienti per 4 persone:
380 g di fusilli Pasta Ferrara
100 g di funghi porcini secchi
200 g di speck tagliato a fiammiferi
1 mazzetto generoso di rucola
3 cucchiai di panna da cucina
50 g di raspadura
1 spicchio di aglio
1 bicchiere di vino bianco secco
4 cucchiai di olio extravergine di oliva
sale e pepe q.b.

Preparazione:
Lasciare i funghi in ammollo in acqua tiepida per circa un' oretta, in seguito strizzarli bene e asciugarli con delicatezza. In un tegame antiaderente, mettere i cucchiai di olio e l' aglio leggermente schiacciato. Aggiungere i funghi e mescolare per un paio di minuti. Unire i fiammiferi di speck, sfumare con il vino a temperatura ambiente, un pizzico di sale ( non troppo in quanto lo speck e' gia' salato di suo ), pepe e cuocere finche' i funghi sono morbidi. Prima di spegnere, unire un cucchiaio di panna, amalgamando bene. Nel frattempo cuocere in abbondante acqua bollente salata, i fusilli, scolarli al dente ed unirli al tegame con il condimento, accendendo la fiamma e amalgamando. Unire meta' raspadura sbriciolandola a scagliette e i rimanenti cucchiai di panna. Spegnere la fiamma, unire la rucola a pezzetti e cospargere con la rimanente raspadura. Impiattare secondo il vostro estro e servire... buon appetito, questo e' il risultato, un piatto da leccarsi i baffi!!!





E con questa bella immagine che fa venire fame, ringrazio Pasta Ferrara per aver pensato a questo bel contest. Alla prossima ricetta!

venerdì 12 dicembre 2014

La fitocosmesi di CHEMEIA










Oggi ho da presentarvi un altro brand interessante, sapete quanto io mi stia avvicinando ai prodotti naturali, prima non facevo caso a cosa mi mettevo sulla pelle, da quando il mio blog sta percorrendo strade felici,   sono diventata molto piu' attenta a quello che contengono i singoli prodotti. Per fortuna ci sono sempre piu' aziende serie che ci regalano i loro prodotti assolutamente naturali ed efficaci.

Chemeia e' un' azienda che si occupa di fitocosmesi con grande passione e competenza. Un team di esperti lavora fianco, fianco per creare prodotti rigorosamente Made in Italy, non testati sugli animali e privi di derivati animali. I loro prodotti fitocomplessi e multifunzionali, vanno ad agire su piu' problematiche, quindi lo stesso prodotto puo' andare bene per piu' indicazioni.

Dal 1990 Chemeia si dedica all' igiene, alla bellezza e al benessere delle persone, studiando e creando cosmetici di alta qualita' a base di componenti vegetali. Professionalita', selezione accurata delle materie prime, attenzione nel preparare e confezionare ogni singolo prodotto, sono garanzia di serieta' ed affidabilita'. Nel loro e-shop troveremo prodotti per la cura del corpo e del viso, per l' igiene intima, la detersione, per la depilazione e la cellulite, prodotti solari e per neonati/bambini e tanto altro ancora.




Io ho scelto di provare ReviveIgienico Viso, REviveTonico Viso e Lydro-FLOG CREAM 30 ml, una crema giorno per pelli sensibili, delicate e per contono occhi. Dopo quasi un mese di utilizzo ed essermi fatta la mia idea personale, posso presentarvele.

REVIVE IGIENICO VISO, 150 ml
Latte detergente multifunzionale adatto per ogni tipo di pelle, agisce in profondità e prepara all'azione del tonico ReviveTonico Viso o LB2.
Emulsione fluida delicatamente detergente, tonificante, rinfrescante per la pulizia del viso e per l'asportazione del maquillage.
Modo d'uso:
distribuire su viso e collo, massaggiare delicatamente, lasciare in posa qualche istante. Rimuovere con l'ausilio di un batuffolo di cotone e abbondante acqua tiepida. Seguire con il tonico ReviveTonico o LB2.
Principi attivi:
oliva, camomilla, lievito di birra, bardana, biancospino, ratania.
LA MIA OPINIONE PERSONALE: un' emulsione davvero efficace per rimuovere delicatamente il make-up, non brucia gli occhi e per me questo e' fondamentale, perche' solitamente anche i detergenti che si professano delicati, spesso mi arrossano gli occhi e me li fanno lacrimare. Questo detergente e' come se sciogliesse per magia il trucco, una volta risciacquato, la pelle risulta luminosa e liscia




REVIVE TONICO VISO, 150 ml
Lozione analcolica che completa l'azione del latte detergente ReviveIgienico Viso.
Per la sua formulazione multifunzionale è adatta per ogni tipo di pelle.
Dona alla pelle freschezza, emollienza e tono.
Può essere utilizzato come dopobarba.
Modo d'uso:
Dopo la pulizia, con l'emulsione detergente specifica,  applicare con un batuffono di cotone.
Dopo la rasatura distribuire sul viso per una pelle fresca e levigata.
Principi attivi:
amamelide, lievito di birra, ippocastano, camomilla, tiglio, biancospino.
LA MIA OPINIONE PERSONALE: questo tonico e' favoloso, il migliore che abbia provato finora e cretetemi che in 42 anni ne ho provati tanti. Un tonico che rimuove efficacemente i residui di trucco se ne sono rimasti, allo stesso tempo svolge un' azione rinfrescante e la pelle risulta luminosa ed incredibilmente liscia, sembra un velluto, ve lo posso assicurare. Mai ottenuto un risultato simile, con nessun altro tonico, ve lo stra-consiglio!!!




LYDRO-FLOG CREAM 30 ml
Crema compatta da giorno studiata per pelli sensibili e delicate e per il  contorno occhi.
Ottima come dopo sole. Dona alla pelle emollienza, freschezza, luminosità.
Per pelli atone alternarla con la Crema ReviveExcel.
Un uso costante previene i processi irritativi causati da agenti atmosferici quali freddo, vento e sole.
Per pelli acneiche usare quotidianamente dopo la pulizia del viso con il latte detergente Lydro-WHITE PS o Lydro-WHITE PN, ma precedere l'applicazione con alcune gocce della lozione antisettica Lydro-LOTION FACE.
Indicata anche come dopobarba in abbinamento a Lydro-LITAL.
La ricchezza in burro di cacao e in altri componenti la rende particolarmente indicata come protettivo labiale.
Indicata per gli arrossamenti nel neonato e nel bambino.
Utile nei casi di psoriasi preceduta da Lydro-TERMAR.
Previene le ragadi al seno durante l'allattamento dopo l'applicazione di Lydro-LOTION FACE.
Principi attivi:
mandorle dolci, soia, jojoba, avocado, karité, cacao, allantoina, rusco, acido glicirretico, equiseto,
ippocastano, ratania, propoli, camomilla, biossido di titanio, ossido di zinco.
LA MIA OPINIONE PERSONALE: una crema dalla texture molto pastosa, ho avuto difficolta' a stenderla come una normale crema, ho dovuto insistere un po' ed essendo una crema giorno, l' ho trovata un po' troppo ricca, nel senso che prima di applicare il make-up, bisogna lasciar passare alcuni minuti prima che si assorba bene e passi l' effetto lucido. Io la trovo piu' indicata come crema contorno occhi, da applicare la sera prima di andare a letto, oppure penso che sia ottima contro le screpolature. Per la mia tipologia di pelle e specifico che non ho una pelle grassa, bensi mista, l' ho trovata troppo ricca, quindi preferisco utilizzarla per altri usi.




Spero di avervi incuriosito su questi prodotti di fitocosmesi e andrete a curiosare sul loro SITO, sono certa che troverete tanti prodotti interessanti. Un bel like anche alla loro PAGINA FACEBOOK.

martedì 9 dicembre 2014

G.COVA & C. ed e' subito festa!!!








Siamo entrati nel mio mese preferito per eccellenza... dicembre, con le decorazioni e le luci per la citta', con i decori e gli addobbi per casa, il tradizionale albero di Natale, la ricerca ai regali, l' entusiasmo e l' attesa di mio figlio e cosa non puo' mai mancare nelle nostre case, proprio in questo periodo?

Ebbene si, proprio lui, il signor panettone, dolce tipico milanese che ci regala tanta dolcezza e che e' sempre perfetto da presentare ai nostri ospiti. La scelta deve pero' ricadere su un panettone di qualita' come quello offerto da G.COVA & C, campioni indiscussi nella realizzazione di panettoni e non solo.




E' proprio all' ombra della Madonnina che, tanti anni fa', esattamente nel 1930, si incontravano le strade di due noti pasticceri milanesi, Agostino Panigada e Giovanni Cova. Dalla loro esperienza nasce il vero "Panettun de Milan", dolce classico che ci invidiano in ogni angolo del mondo. Vecchie ricette si tramandano di generazione in generazione, per mantenere alto il livello di qualita' di un dolce su cui noi tutti abbiamo grosse aspettative in questo periodo.
La nuova tecnologia ha permesso di migliorare e velocizzare i tempi di produzione, ma la cura nella scelta degli ingredienti e nei dettagli, rimane quella storica che fa dei prodotti G.COVA & C., l' eccellenza indiscussa nel settore dolciario. Prodotti artigianali di alta qualita' per offrire prodotti fragranti, soffici e che vadino a soddisfare anche i clienti piu' esigenti.







Io poi ho scelto l' eccellenza con il Panettone Classico Libbra Milanese 1120 g, incartato a mano ed il Pandoro Classico della linea Milano Design, che rifacendosi alla storia e alla tradizione, hanno proposto i loro prodotti avvolti in una carta che riprende stilisticamente i disegni delle collezioni anni 30. Una carta pesante, ruvida al tatto, con il marchio ben impresso e che io ho aperto con estrema cura per quanto e' bella e ci terrei a riutilizzare per qualche lavoretto di decoupage. Abbiamo iniziato la nostra degustazione dal pandoro, soffice, soffice, profumatissimo, va giu' che e' un piacere, mio figlio ne esce matto... Anche solo dalla foto se ne capisce la sofficiosita'...





E per gli ospiti, ho realizzato con il pandoro delle coppette golose, golose, una ricettina semplice che vi tornera' molto utile a feste finite, quando vi ritroverete con pandori e panettoni in abbondanza per casa e cercherete idee su come smaltirli, senza sprecarli.

COPPETTE GOLOSE DI PANDORO G.COVA & C.
Ingredienti: mezzo pandoro, 250 g di mascarpone, 2 uova intere, 2 cucchiai di zucchero, crema di nocciole, cacao amaro, latte, caffe', liquore q.b.
Preparazione: separare i tuorli dagli albumi, montare questi ultimi a neve ben ferma. Lavorare i tuorli con lo zucchero, aggiungere piano, piano il mascarpone e mescolare con le fruste elettriche. Unire infine gli albumi con una spatola, mescolando delicatamente. Preparare una bagna per il pandoro con latte, caffe', zucchero ed un goccio di liquore. Bagnare leggermente i pezzetti di pandoro e rivestire il fondo delle coppette, coprire con qualche cucchiaio di crema al mascarpone, aggiungere una cucchiaiata di crema alle nocciole, e poi ancora pandoro, crema al mascarpone e guarnire con ciuffetti di crema alle nocciole e cacao in polvere.





E con questa dolcezza infinita, vi invito a visitare il loro SITO, per ammirare le innumerevoli proposte dolci e scegliere la vostra preferita tra panettoni, pandori, colombe, pasticceria da regalo, gelees, biscotti, crostate e amaretti morbidi. Un bel like anche alla loro PAGINA FACEBOOK, dove potrete essere sempre informati sulle novita' ed iniziative proposte.

lunedì 8 dicembre 2014

Il mio viaggio sensoriale con M' ANIS





Lo sapevate che la birra porta con se' doti rilassanti e calmanti e risulta molto utile nei soggetti che soffrono di insonnia e nervosismo? Questo grazie alla presenza del luppolo, vero toccasana quando si tratta di calmare i nostri nervi e rilassarci. Ovviamente, questa, non e' una scusa per abusarne, bisogna sempre bere consapevolmente.

Oggi nella mia cucina ospito M' ANIS, birra artigianale veneta nata per volonta' di Gianni Sfoggia che, oltre a costruire impianti ed attrezzature per il settore vino, birra e farmaci conto terzi, insieme al mastro birraio sig. Enzo e alla sua esperienza, produce e realizza birre di elevata qualita'. M' ANIS ha saputo conquistarmi a cominciare dal suo packaging curato ed elegante, con la scritta in verticale a grossi caratteri ed il grado alcolico stampato sul davanti in diverse tonalita' di colore.




La birra M' ANIS racchiude in se' i 5 sensi, e' un viaggio sensoriale tra tatto, vista, sapore, olfatto ed udito...
Le sue superfici opache e lisce al tatto, il sapore che va ad accontentare anche i palati piu' esigenti, i profumi tutti da scoprire delle varie qualita' di birra, la vista appagata dalla splendida linea delle bottiglie e dal packaging raffinato, il piacevole gorgogliare del liquido mentre si versa nel bicchiere...tutto questo rende speciale la birra M' ANIS.

Ma cosa fa di questa birra, un' ottima birra che si contraddistingue dalle altre? Senza ombra di dubbio, gli ingredienti selezionati e di qualita' utilizzati, come l' acqua proveniente dalla sorgente Schievenin e che alimenta la pianura Trevigiana, l' orzo coltivato nei terreni dell' Azienda Agricola sita nelle Marche, i migliori luppoli tedeschi e cechi che rendono la birra di un' amarezza morbida ed aromatica, in perfetto stile tedesco ed i lieviti solo dei migliori ceppi, che donano sapore e gusto inconfondibile. M' ANIS offre 5 tipologie di birre.

M' ANIS 5.0, una birra che viene prodotta con l' impiego di materie prime selezionate di malto, luppolo, lievito e con il pregiato riso Carnaroli. Una birra dal colore chiaro e dal sapore fine con un leggero retrogusto di amaro, con una schiuma fine e resistente. Si abbina egregiamente a salumi, formaggi e primi piatti. Io l' ho abbinata ad un piatto di bigoli con acciughe e briciole di pane tostato.




M' ANIS 7.3, una birra ambrata doppio malto, dal gusto leggermente amaro, dovuto al sapiente dosaggio fra malto e luppolo eseguito come vuole la tradizione del Mastro Birraio. Si abbina a insaccati, arrosti in generale e formaggi stagionati.

M' ANIS 5.5, una birra tipo pilsner chiara, prodotta con materie prime selezionate seguendo scrupolosamente i dettami della legge sulla purezza della birra promulgata dal Duca Guglielmo IV di Baviera. Una birra che si accompagna con secondi piatti leggeri come pesci o carni bianche. Io ho deciso di abbinarla ad un piatto di riso con zafferano, funghi e code di gambero.





M' ANIS 8.6, birra a doppio malto, viene prodotta con materie prime selezionate, sprigiona aromi intensi, in particolar modo di malto torrefatto e di luppolo in fiore. Puo' essere abbinata con primi piatti e portate a base di carni rosse, selvaggina e tutti i formaggi stagionati ed insaccati.

M' ANIS 3.9, in assoluto la prima birra senza glutine, perfetta per gli intolleranti. Una birra di colore paglierino, prodotta con materie prime come malto di riso, luppoli aromatici varieta' Hallertau tradition e luppolo Tettnanger, ricca di schiuma e dal sapore inconfondibile. Si abbina a tutti i piatti leggeri, ma anche a salumi, antipasti e primi piatti.

Vi invito a scoprire le tipologie di birre M' ANIS, birre che sapranno mettere d' accordo tutti i vostri commensali, mio marito ha gradito tanto, tanto!!! Vi invito a visitare il loro SITO, un bel like per la loro PAGINA FACEBOOK. Ringrazio l' azienda per la disponibilita' nei miei confronti.